GRAN TOUR IN UZBEKISTAN

Durata

17 GIORNI

Tipologia

CULTURALE/NATURA

Servizio

PRIVATO

RICHIEDI QUOTA

PANORAMICA

Un Gran Tour in Uzbekistan alla scoperta della cultura e delle antiche tradizioni locali. 

Esplora le città carovaniere sulla Via della Seta : Tashkent, l’antica oasi commerciale oggi eclettica capitale della Repubblica Uzbeka; la leggendaria Samarcandasoprannominata “crocevia di culture”, tra le città più antiche al mondo,; Bukhara, dall’architettura immutata nel tempo, per secoli importante centro religioso; Khiva tra i centri storici antichi meglio conservati in tutta l’Asia centrale.

Visita la remota Muynak sul “Mare d’Aral” e le affascinanti fortezze abbandonate nel deserto Kyzylkum. Immergiti nella natura dei  monti Nuratau e scopri lo stile di vita rurale al  villaggio Sentyab.

Pernotta in un’autentica yurta uzbeka, la tipica abitazione dei nomadi di forma circolare decorata con tappeti locali.

Questo itinerario di esempio può essere personalizzato in base alle reali esigenze di viaggio e può essere combinato con altri percorsi.

Itineraries-Gran-tour-in-Uzbekistan © In Asia Travel

SCARICA ITINERARIO

Durata : 17G 16N
Da : URGENCH
A : TASHKENT
Località  : Urgench, Khiva, Nukus, Moinaq, Khorezm, Bukhara, Nurata, Sentyab, Fazilman, Aydar Kul, Samarcanda, Kokand, Fergana, Margilan, Tashkent

ITINERARIO

01. ARRIVO A URGENCH - VISITE KHIVA

Kunya Ark fortress © Gabriele StoiaFortezza Kunya Ark – Khiva

Arrivo a Urgench e trasferimento a Khiva, la più isolata delle città carovaniere sulla Via della Seta, considerata una dei centri storici antichi meglio conservati in tutta l’Asia centrale. Ci addentriamo nel dedalo di stradine del nucleo della città Itchan Qal’a patrimonio dell’Umanità, e lasciati trasportare indietro nel tempo circondato dall’emozionante contrasto artistico delle case in fango che si alternano alle decorazioni turchesi di minareti e madrase. 

Attraversando le mura delle fortezza Kunya Ark esploriamo la mitica  cittadella che ospita impressionanti capolavori di architettura tra cui la madrasa Muhammad Amin-Khan, la più grande in tutta l’Asia Centrale, il celebre minareto Kalta-Minor in smalto turchese con mattoni e maioliche, e le madrase Muhammad Rakhim-Khan II Alla-Quli-Khan.

Visitiamo i mausolei di Said Allauddin e Palvan Makhmud, la madrasa di Shergazi-Khan e il minareto e moschea di Islom-KhodjaEsploriamo i corridoi e i cortili del palazzo Tosh Khauli e ammiriamo la cupola turchese del mausoleo del famoso guerriero Mahmud.

InclusoPick up privato in aeroporto, guida, trasporti e hotel.

02. TRASFERIMENTO A NUKUS

Nukus_Art_Museum © ChanOJ / CC BY-SAMuseo d’Arte di Nukus © ChanOJ / CC BY-SA

In mattinata tempo libero per passeggiare in autonomia nel delizioso centro storico di Khiva.

Nel pomeriggio proseguiamo con il trasferimento a Nukus, capitale della Rupubblica Autonoma del Karakalpakstan. Visitiamo il Museo d’Arte, o Museo Savitskiy, dal noto pittore, archeologo e collezionista Igor Savitskiy. Con oltre 82.000 raffinati oggetti che spaziano dalle antichità di Khorezm all’arte popolare di Karakalpak, alle belle arti uzbeke, il museo ospita la seconda più grande collezione di avant-garde russe al mondo.

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti

03. MARE D'ARAL

  Moinaq © Gabriele Stoia - In Asia TravelMare d’Aral, Muynaq

Dopo colazione trasferimento a Muynaq. Un tempo abitata da una vivace comunità di migliaia di pescatori la cittadina era l’unica città portuale dell’Uzbekistan affacciata sull’Aral il lago a nord ovest dell’Uzbekistan attraversato dal confine con li Kazakhstan, di dimensioni talmente estese da venir soprannominato “Mare d’Aral. La considerevole pescosità ha garantito per decenni il sostentamento dell’economia della regione grazie alla pesca industriale e conserviera. Tuttavia la deviazione dei fiumi Amu Darya e Syr Darya negli anni ’60 da parte del governo sovietico a vantaggio dell’industria cotoniera ha determinato la riduzione di gran parte del lago con e il conseguente aumento della salinità a livelli estremi dell’acqua rimanente causando un disastro economico ed il collasso dell’industria ittica. 

Visitiamo il suggestivo “cimitero delle navi“, la flotta peschereccia di navi arrugginite arenate nella sabbia dell’altipiano Ustyurt da decenni. 

Al termine raggiungiamo il campo yurte in prossimità del lago.

Incluso : Pernottamento in yurta, colazione, pranzo al sacco, cena, guida, tickets e trasporti

04. TRASFERIMENTO A NUKUS CON VISITE

Proseguiamo con il rientro a Nukus seguendo un percorso alternativo che attraversa incredibili paesaggi.

Visita all’insediamento di Kurgancha, nel distretto di Kungrad, la cui storia risale al XIII secolo,  un tempo importante centro commerciale sulla Grande Via della Seta. Sostiamo sul lago Sudochye per ammirare il pittoresco paesaggio.

Nel pomeriggio visita alla necropoli di Mizdakhan, un tempo la città più grande della regione Khorezm, abitata dal IV sec. a.C. al XIV sec. d.C.. Nelle vicinanze riposano su una collina i suggestivi resti della fortezza  Gyaur Qala risalente al IV-III sec. a.C..

Incluso : Hotel, colazione, pranzo al sacco, guida, tickets e trasporti

05. FORTEZZE KHOREZM - BUKHARA

Ayaz Qala fortress © Gabriele Stoia - In Asia TravelFortezza Ayaz Qala

Dopo colazione visita alle fortezze Toprak Qala Ayaz Qala, quest’ultima costruita su una collina che domina il deserto Kyzylkum, costruita nel II sec. d.C. dall’Impero Kushan probabilmente parte di una catena di fortezze a guardia dei confini del deserto. All’interno delle mura di cinta troviamo interessanti strutture residenziali. 

Nel pomeriggio trasferimento a Bukhara, un tempo centro intellettuale e culturale del mondo islamico, e fiorente città sulla Via della Seta, rimasta quasi invariata dai tempi delle carovane dei mercanti.

Incluso : Hotel, colazione, pranzo al sacco, guida, tickets e trasporti

06. BUKHARA

Magok-i-Attari-mosque-Bukhara © Gabriele StoiaMoschea Magok i Attari, Bukhara

Dopo colazione visitiamo un’autentica Tea House per la degustazione di tè e caffè locali. Visita nel centro storico di Bukhara alla cittadella Ark, la massiccia fortezza edificata nel V secolo per scopi militari ed utilizzata come residenza delle corti reali fino al 1920. 

Proseguiamo al complesso architettonico Lyabi Khauz nel centro città dove ammiriamo i meravigliosi mosaici della madrasa Divan Beghi, la Khanaqa Divan Beghi e la Madrasa Kukeldash.

Esploriamo il complesso religioso Po-i-Kalyan affacciato sulla iconica piazza dominata dalla Moschea Kalyan, dalla Madrasa Miri-Araba e dal minareto Kalyan, simbolo di Bukhara utilizzato per secoli come faro per guidare le carovane in arrivo dal deserto.

Continuiamo al mausoleo Samanidi, il più antico edificio funerario in Asia centrale e icona della prima architettura islamica, al mausoleo Chashma Ayub, dove troviamo una sorgente d’acqua considerata che prende il nome dal profeta Giobbe (Ayuba), alla madrasa di Ulug bek, importante scuola islamica edificata nel XV secolo, alla madrasa Abdul Aziz Khan e alla moschea Magok-i Attari tra le più antiche in Asia Centrale, precedente all’invasione mongola. 

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

07. BUKHARA

Sitori-i-Mokhi Khosa © Gabriele StoiaComplesso Sitori-i-Mokhi Khosa

Visita alla necropoli Chor Bakr, il complesso commemorativo costruito sul luogo di sepoltura di Abu-Bakr-Said,  970 d.C., uno dei quattro di discendenti di Maometto. 

Proseguiamo al palazzo Sitorai Mohi Hosa, residenza di campagna dell’ultimo emiro Said Alim Khan, e al mausoleo di Bahauddin Naqshband, il fondatore dell’ordine Naqshbandi dei sufi e una delle figure più venerate nel mondo musulmano.

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

08. NURATA - CAMPO YURTE

Yurta Uzbeka © Gabriele StoiaYurta

Dopo colazione trasferimento a Nurata e visita alla gola del Sarmish, o “Sarmishsay“, sulle pendici meridionali della catena montuosa del Karatau, sin dai tempi antichi incrocio di rotte migratorie stagionali per persone e animali. In zona vi sono cave di selce, miniere, antichi insediamenti, tumuli, cimiteri di antichi nomadi, altari pagani, cripte e circa 4.000 petroglifi, tra cui monumenti del Medioevo, dell’età del ferro, dell’età del bronzo e persino dell’età della pietra.

Nel pomeriggio escursione a Chashma, il complesso di culto noto in tutta l’Asia al cui centro vi è una fonte sacra (“chashma”), secondo una leggenda creata da una meteorite. 

Trasferimento al campo yurte, la tipica abitazione dei nomadi, di forma circolare decorata con tappeti sherdoke di produzione locale, ed escursione in cammello per ammirare lo splendido tramonto.

Incluso : Pernottamento in yurta, colazione, pranzo, cena, guida, tickets e trasporti 

09. LAGO AYDAR KUL - SENTYAB

In mattinata passeggiata sulla riva del lago Aydar Kul dove è possibile approfittarne per una nuotata o semplicemente rilassarsi godendosi il paesaggio rilassante.

Trasferimento al villaggio Sentyab (4h) alle pendici dei Monti Nuratau. Abitato da oltre 2000 anni il villaggio (650 mt slm) è immerso una fertile valle in un’area remota al di fuori dei circuiti turistici ed offre la speciale opportunità di conoscere lo stile di vita rurale del luogo.

Nel pomeriggio escursione a piedi in zona accompagnati da una guida esperta locale. Visitiamo le rovine delle case antiche costruite in pietre piatte sulle pareti scoscese. 

Proseguendo l’escursione lungo la gola troviamo una piccola cascata dove possiamo approfittare per una pausa rilassante.

Incluso : Pernottamento in guesthouse, colazione, pranzo, cena, guida, tickets e trasporti 

10. TREKKING SENTYAB - FAZILMAN

Lago Fazilman © Carpodacus / CC BY-SA - //commons.wikimedia.org/wiki/File:Fazilman_lake_and_Kichik_Fazilman_mountain.jpgLago Fazilman © Carpodacus / CC BY-SA

Continuiamo l’escursione seguendo il sentiero che conduce al passo sotto la maestosa vetta del monte Gaukum (1516 mt.). Lungo il percoso ammiriamo il panorama sul villaggio Sentyab, la gola del fiume Sentyabsai, le vette della catena montuosa Nuratau e il lago Aidar Kul in lontananza.

Dopo 1h30′ circa raggiungiamo il piccolo lago di montagna Fazilman, ad un’altitudine di 1640 mt., dove sostiamo per il pranzo al sacco.

Se desiderato è possibile proseguire l’escursione risalendo al picco della collina Kichik Fazilman a 1833 mt. di altitudine.

A seguire rientro al villaggio Sentyab (2h30′) seguendo il sentiero lungo la vecchia strada abbandonata.

Incluso : Pernottamento in guesthouse, colazione, pranzo, cena, guida, tickets e trasporti 

11. SENTYAB - SAMARCANDA

Trasferimento a Samarcanda tra le città più antiche al mondo, crocevia culturale e tappa fondamentale lungo la Via della Seta.

Soste lungo il percorso. All’arrivo sistemazione in hotel.

Incluso : Hotel, colazione, guida, trasporti 

12. SAMARCANDA

Registan Samarqand © Gabriele StoiaPiazza Registan – Samarcanda

Visitiamo l’iconica Piazza Registan, sede di alcuni dei migliori esempi di architettura islamica al mondo, dominata dalle imponenti madrasse Sher-Dor, Ulugbek e Tilla-Kori

Esploriamo l’incantevole complesso Shakhi Zinda adornata da uno straordinario spettro di piastrelle blu, la tomba di Timuridi – Guri Amir , sepoltura della dinastia timuride, monumento architettonico unico nel suo genere, e la scintillante cupola turchese della moschea cattedrale Bibi Khanum dedicata alla moglie preferita di Timur.

Visita al colorato mercato Siab Bazaar, il più grande e antico a Samarcanda, di importanza strategica per lo sviluppo commerciale della grande Via della Seta. Un un posto speciale dove è palpabile l’atmosfera esotica dell’antica città.

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

13. SAMARCANDA - TASHKENT

Hudjum carpet factory © Gabriele StoiaFabbrica di tappeti Hudjum

Visita l’antico osservatorio di Ulugbek costruito nel 1420 dall’astronomo timuride Ulugh Beg, considerato dagli studiosi uno dei migliori osservatori del mondo islamico.

Proseguiamo a l’ Hudjum, la fabbrica di tappeti di seta dove è possibile osservare il processo produttivo dei famosi tappeti di Samarcanda.

Concludiamo le visite alla fabbrica della famosa carta samarcandese, “Meros” realizzata con la cortezza di gelso.

Nel pomeriggio trasferimento a Tashkent, l’antica oasi commerciale oggi eclettica capitale della repubblica uzbeka e maggior centro economico e culturale del paese. 

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

14. TASHKENT - KOKAND - FERGANA

Fergana market © Gabriele StoiaMercato locale, Fergana

In mattinata trasferimento a Fergana Valley, in direzione del confine con Kyrgyzstan, nota per la massiccia produzione cotoniera.

Sostiamo a Kokand per la visita al palazzo Khudoyor Khan, residenza dell’ultimo sovrano del Khanato di Kokand. Edificato nel 1871 secondo le tradizioni dell’architettura dell’Asia centrale con un alto portale nel centrale decorato con quattro minareti è senz’altro tra le opere architettoniche più grandiose in zona.

Visitiamo la moschea Jami, importante simbolo di Kokand situato nella piazza Chorsu, e la madrasa Norbut-biy realizzata nel XVIII secolo, importante centro religioso ed educativo della città.

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

15. FERGANA - MARGILAN - TASHKENT

Yodgorlik Silk Factor - Margilan © Gabriele StoiaYodgorlik Silk Factor – Margilan

Proseguiamo il viaggio a Margilan la cittadina nella valle di Fergana che, in accordo con alcune legende europee, fu fondata da Alessandro Magno. Era una tappa fondamentale sulla Via della Seta lungo il percorso che attraversava le montagne dell’Alay fino a Kashgar in Cina.

Visita al Yodgorlik Silk Factory nota in tutto il mondo per la sublime manifattura in seta. La fama acquisita nel corso dei secoli ha garantito a Margilan il soprannome a pieno titolo di “capitale della seta dell’Asia centrale”. 

Visita a Rishtan uno dei più famosi e antichi centri di ceramica in Uzbekistan, con tradizioni tramandate di generazione in generazione da oltre otto secoli. La cittadina deve la sua fortuna al consistente deposito di argilla alla base di quasi tutta l’area della cittadina.

Al termine trasferimento a Tashkent.

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti 

16. VISITA TASHKENT

Khast Imam mosque © Gabriele StoiaMoschea Khast Imam

L’ultima giornata di questo lungo viaggio è dedicata alla visita della capitale Tashkent. Esploriamo il complesso Khast Imam, centro religioso della capitale situato nella parte più antica della città, e la biblioteca Muyi Mubarak che ospita migliaia di manoscritti tra cui il Corano di Usman datato VII secolo, una delle più antiche copie del libro sacro esistenti al mondo.  

A seguire visita alla Piazza di Amir Temur, nella parte moderna della capitale; al centro trionfa la stata equestre del celebre conquistare imbattuto turco-mongolo, in occidente noto come Tamerlano.

Non distante troviamo la notevole Mustaqillik Maydonila, o Piazza dell’Independenza, simbolo dell’uscita dell’Uzbekistan dall’Unione Sovietica il 31 Agosto 1991, attorniata da monumenti, fontane ed impressionanti edifici pubblici.

Concludiamo con la visita all’esotico e colorato mercato Chorsu Bazaar avvolti dai profumi delle spezie, della frutta secca e del delizioso pane uzbeko. 

Incluso : Hotel, colazione, guida, tickets e trasporti

17. TASHKENT - PARTENZA

Tempo libero a disposizione fino al trasferimento all’aeroporto internazionale in tempo utile per il volo di partenza.

InclusoTrasferimento in aeroporto.

Richiesta quotazione itinerario

Request of information for the itinerary

Angkor, Battambang and Phnom Penh

Please fill up the form on the right also indicating the number of participants, travel period / dates, hotel category preference and guide language.

We will be in touch with you shortly. Thank you.

CONTACT DETAILS
Email : [email protected]
P
h/Wapp : +855 88 88 50 561

10 + 10 =

Q

Pin It on Pinterest

Share This