Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

ITINERARIO

GRAN TOUR DELLA THAILANDIA

Durata : 9G8N
Inizio tour : BANGKOK
Fine tour : CHIANG MAI
Tappe : Bangkok, Ayutthya, Sukothai, Chiang Rai, Chiang Mai, Pai, Mae Hong Song, Chiang Mai

– 08 Pernottamenti con prima colazione
– Guida privata in italiano
– Trasporti e trasferimenti con mezzo privato
– Ticket visite/escursioni
– Pasti non inclusi

DESCRIZIONE TOUR

Un viaggio completo per conoscere la Thailandia autentica che include le imperdibili visite delle capitali, dalla odierna Bangkok con il Palazzo Reale e gli imponenti Wat buddhisti, alle antiche capitali del passato Sukhothai e Ayutthaya

L’itinerario si sviluppa verso il Nord Thailandia con le visite a Chiang Rai per conoscere le minoranze etniche, il Triangolo d’Oro, un tempo famoso per la produzione di Oppio, Mae Hong Son e Pai per le bellissime cascate e grotte, e termina a Chiang Mai. 

Questo itinerario di esempio inizia Bangkok e termina a Chiang Mai. Può essere considerato come tale o adattato in base alle vostre esigenze di viaggio combinandolo con altri tour in ThailandiaVietnamCambogia, Laos, e Birmania o con estensioni al mare.

 

ITINERARIO IN BREVE : 

01°G : Visite in Bangkok
02°G : Visita Ayutthaya – Trasf. a Sukhothai
03°G : Visita Sukhothai – Trasf. a Chiang Rai
04°G : Villaggi e tribù locali in Chiang Rai
05°G : Triangolo d’oro e isola Don Xao in Laos
06°G : Tempio Bianco – Wat Phrathat Doi Sutep – Chiang Mai
07°G : Trasf. a Pai – cascate Mok Fan – Wat Phrathat Maeyen
08°G : Trasf. Mae Hong Son – Grotte Tham Lod – Visite Mae Hong Son
09°G : Visita Canyon Pai – Trasferimento a Chiang Mai

PROGRAMMA


Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

VISITE IN BANGKOK
Notte Bangkok – Pasti non inclusi

In mattinata visita al Palazzo Reale. Il complesso è locato sull’isola Ratankosin, è circondato da mura e forma una piccola “città nella città”. Durante la visita si ammireranno lussuosi palazzi, edifici e templi celebri come il Tempio del Buddha di Smeraldo Wat Phra Keow, considerato il tempio buddhista più sacro, che conserva al suo interno una grande statua di Buddha intagliata nella giada.
Nel pomeriggio visita al Wat Pho, noto per la famosa statua del Buddha sdraiato, Tempio dell’Alba Wat Arun, sulla riva del fiume e al Wat Traimit, Tempio del Buddha d’Oro.


2˚ giorno di visite

VISITE AYUTTHAYA
Notte Sukhothai – Pasti : colazione

In mattinata trasferimento ad Ayutthaya, la gloriosa capitale del Regno di Ayothaya nel XIV secolo, per la visita del Parco Archeologico. Considerate le notevoli dimensioni del sito non ci sara’ il tempo di visitare tutte le costruzioni ma daremo la precedenza ad una selezione delle strutture storiche piu’ significative.

Wat Phu Khao Thong, tra i Wat piu’ a Nord di Ayutthaya. Il monumento principale e’ un grande stupa fatto edificare nel 1387 dal Re Naresuan per commemorare la vittoria sull’esercito Birmano avvenuta nello stesso luogo. Il nome si traduce letteralmente in Golden Mountain (montagna d’oro). Alla morte del Re Naresuan il sito venne abbandonato ma solo 6 anni dopo ai monumenti presenti venne aggiunto un Chedi (stupa utilizzato per conservare le reliquie).

Wat Phra Si Sanphet, Tempio del Buddha Si Sanphet, un elaborato complesso di edifici costruiti in diverse fasi storiche. Secondo la tradizione il tempio venne fondato sul sito di 3 precedenti Prasat costruiti nella meta’ del XIV secolo che nel 1498 vennero trasformati in territorio sacro utilizzato esclusivamente dal Re (nessun monaco poteva risiedere nel tempio). Dettagli storici piu’ dettagliati si hanno a partire dal XV secolo quando il Re Rama Thibodi II fece costruire 2 Chedi per conservare le ceneri del padre e del fratello.

Wihan Phra Mongkhon Bophit, realizzato nel tardo XV secolo e’ oggi noto poiche’ ospita una delle pochissime immagini di Buddha sopravvissute al saccheggio per mano dell’esercito Birmano nel 1767. La statua misura 12,45 metri in altezza e 9,55 in larghezza, ed e’ realizzata in mattoni e bronzo.

Wat Lokaya Sutha, il Tempio della Terra. Gli archeologici non sono tutt’ora riusciti a risalire all’anno di costruzione del Wat. Si conosce pero’ che fu in gran parte distrutto dai Birmani alla caduta di Ayutthaya. Il reperto piu’ importante e’ senza dubbio l’enorma statua del Buddha in posizione reclinata, Phra Buddha Sai Yat, lunga ben 42 mt. e alta 8 mt..

Wat Mahathat, probabilmente costruito nel 1374 durante il regno del Re Borom Rachathirat, era un tempo la “Casa del Patriarca Supremo”. Alcuni parti del complesso hanno subito numerose ristrutturazioni in seguito ai danni provocati dai crolli, battaglie, saccheggi. Oggi e’ tra le attrazioni piu’ note per la celebre statua del Buddha avvolta dalle possenti radici che rendono visibile solo la testa del Buddha, fotografatissima.

Nel pomeriggio trasferimento a Sukhothai e sistemazione in Hotel.


3˚giorno di visita

VISITE SUKHOTHAI
Notte  Chiang Rai – Pasti : colazione

In mattinata visita al Sukhotahi Historical Park, il parco che include le rovine dell’antica città che fu capitale del Regno di Sukhothai nel XIII secolo, il primo grande Regno Siamese, precedente ad Ayutthaya.

Sukhothai fu il primo vero regno del popolo thai. Secondo la leggenda fu fondato nel 500 d.C. dal sovrano Chao Aluna Khmara nato dal matrimonio tra un uomo e la mitologica principessa Naya. Successivamente quest’area fini’ sotto il controllo del glorioso impero Khmer. Molti secoli dopo il capo di una tribu’ thai riusci ad ottenere l’indipendenza dando inizio alla dinastia del Regno di Sukhothai. Il sito archeologico ha ricevuto ottimo lavori di restauro grazie al sostegno dell’UNESCO. Oggi i templi, i palazzi e le porte della citta’ godono di un discreto grado di conservazione. 

Per praticita’ e comodita’ il sito archeologico si visita in bicicletta. Considerate le notevoli dimensioni del sito daremo la precedenza ad una selezione delle strutture piu’ significative. 

Wat Sri Chum, “Tempio dell’albero del Bodhi” realizzato nel XIII secolo. Nel santuario centrale soprastante il basamento cubico conserva la statua di Phra Achana, una rappresentazione del Buddha nel mudra del Bhumisparsha (a gambe incrociate), costruito in mattoni e ricoperto di stucco, alto ben 15 metri. Nonostante il soffitto della struttura sia crollato secoli fa, è tuttora presente una scala che consente di salire sul muro di perimetro di 3 mt di spessore decorato con più di 50 illustrazioni del Jataka risalenti al XIV secolo, che narranno la storia delle precedenti vite del Buddha.

Wat Mahathat, “Tempio della grande reliquia”, risalente al XIII secolo, era più grande ed importante tempio del Regno. La struttura è stata edificata seguendo il concetto del Mandala, un’antico simbolo Induista utilizzato per rappresentare l’Universo cosmico.

Palazzo Reale, situato nella parte più centrale del complesso, accanto al Wat Mahathat. Ospitava la residenza Reale ed il santuario. La famosa stele del Ramkhamhaeng che ci consente di conoscere la storia del Regno di Sukhothai fu trovata in questo palazzo dal Re Mongkut (Rama IV) nel XIX secolo insieme ad una parte del trono in pietra noto come Manangkhasila-at.

Wat Si SaWai, realizzato nel tardo XII secolo, è il più antico del Regno. Il santuario è circondato da un muro in laterite che ospita al suo interno 3 grandi pagode in stile Khmer. Inizialmente fu infatti costruito come santuario Induista Shivaista durante la dominazione del Regno Khmer, e successivamente venne convertito in tempio Buddhista. 

Al termine delle visite trasferimento a Chiang Rai.



4˚giorno di visita

VILLAGGI TRIBÙ LOCALI – BAAN DAM
Notte Chiang Rai – Pasti : colazione

In mattinata partenza per il villaggio Baan Ruammit dove è prevista la visita in elefante (2 persone per elefante – 30 minuti circa). Il villaggio sorge lungo il fiume Mae-Kok che attraversa Chiang Rai e si immette nel Mekong. Il villaggio è incorniciato in un bellissimo paesaggio di verdi risaie e villaggi tribali.

Si prosegue al villaggio tribale di etnia Akha, Yao e Karen, quest’ultimo famoso per le “donne giraffa”, dove potrete incontrare le minoranze etniche con i tradizionali costumi, gli uomini che lavorano nei campi e le donne confezionano sciarpe in seta. Il governo Thailandese ha dato in concessione un terreno alle etnie tribali a 20 km a nord di Chiang Rai dove diverse etnie hanno scelto di convivere.

Nel pomeriggio proseguiamo le visite alla surreale ed artistica Baan Dam, più comunemente conosciuta come “Casa Nera”, una bizzarra costruzione molto particolare realizzata dall’eccentrico artista Tahwan Duchanee che combina edifici in stile tradizionale nord Thailandese con altri dal design moderno e grottesco.


5˚giorno di visita

TRIANGOLO D’ORO – ISOLA DON XAO
Notte Chiang Mai – Pasti : colazione

In mattinata continuiamo per Chiang Saen per la visita al Wat Phra That Pha Ngao, un’antica pagoda considerata tra le più importanti e belle nel Nord Thailandia. Situato sulla cima della collina, offre un’ottima vista panoramica sul Mekong e sul confine Laos. Su un grande masso è situato il grande “chedi” (stupa) Pha Ngao da cui prende il nome il monumento. Nelle vicinanze sono visibili la “Pagoda dei 7 Spiriti”, un Viharn (nei Wat buddhisti è la sala dove si celebrano le cerimonie) che conserva il Luang Po Pha Ngao (una grande immagine del Buddha), ed un edificio in teak in stile Lanna. Il Wat è frequentato oggi da molti locali come un luogo dove “rifugiarsi” per un periodo di pace e meditazione. 

Proseguiamo al celebre Triangolo D’Oro, punto di incontro delle 3 Nazioni Thailandia, Laos e Myanmar, in passato famoso per la produzione di oppio. Sosta al punto panoramico sul promontorio da dove si gode della vista dell’intera area.

Nel pomeriggio escursione in motolancia nel Mekong fino all’isola Don Xao in Laos. Non è necessario alcun visto sul passaporto ma verrà richiesta una tassa per l’ingresso giornaliero (30THB=1$ – non incluso – da pagare in loco) e durante la visita sarà necessario lasciare il passaporto presso la dogana Thailandese. La visita dell’isola, se pur turistica, è divenuto un “must” per la varietà e la singolarità dei mercatini dove si puo trovare moltissime curiosità locali tribali, dall’abbigliamento ad oggetti più stravaganti come le famose bottiglie di whisky con il cobra o scorpioni sotto spirito. 

Durante il rientro dall’isola sosta alla grotta delle scimmie : il tempio nei pressi della grotta è utilizzato come rifugio dalle scimmie delle colline circostanti.


Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia TravelTEMPIO BIANCO – DOI SUTHEP
Notte Chiang Mai – Pasti : colazione

In mattinata visitiamo il famoso Wat Rong Khnu : conosciuto ormai come il “White Temple” (Tempio Bianco) in quanto totalmente bianco all’esterno, è un’ interessante visita dall’imponente contrasto artistico. Il tempio è stato realizzato dal pittore visionario Chalermchai Kositpipat. Benchè il Wat sia considerato buddhista e induista è stato in parte criticato dalle popolazioni indigene in quanto considerato contro la tradizione. L’intero complesso, le sculture in gesso all’esterno e le immagini riprodotte all’interno della pagoda, sono state concepite in tono provocatorio al fine di esaltare etnograficamente, e quindi a libera interpretazione, l’influenza dei miti moderni e dei “brand” consumistici sulle generazioni. Al termine partenza per Chiang Mai. Arrivo previsto alle 15.00.

Nel pomeriggio visita del tempio Wat Phrathat Doi Suthep (Tempio Buddista Theravada) sul monte Suthep a 1600 mt s.l.m., fondato nel 1386 e considerato luogo sacro per i thailandesi. La strada che permette di raggiungere il tempio fu realizzata solo meno di un secolo fa. L’ascesa al tempio prevede una scalinata di 309 gradini ma se desiderato è disponibile anche un mezzo di trasporto locale (da pagare in loco). Dall’alto del tempio si gode di un’ottima vista su Chiang Mai. Il tempio è considerando molto importante dai praticanti Buddhisti poichè è una credenza diffusa che all’interno della pagoda siano conservate delle reliquie del Buddha.


 7˚Giorno tour 
PAI – CASCATE MOK FAN
Notte Pai – Pasti : colazione

In mattinata trasferimento a Pai, una piccola cittadina a metà percorso tra Chiang Mai e Mae Hong Son, seguendo un itinerario molto suggestivo. Escursione alle cascate Mok Fan lungo un sentiero panoramico. (passeggiata facile, no trekking) 

Nel pomeriggio visita del tempio Wat Phrathat Maeyen. Il monumento che gode della privilegiata posizione sulla collina con una splendida vista sulla cittadina. Consiste in 2 edifici principali ed alcuni Chedi dorati. Al termine sistemazione in Hotel.


 8˚ Giorno del tour

MAE HONG SON – THAM LOD
Notte Mae Hong Son – Pasti : colazione

In mattinata trasferimento e visita alle grotte Tham Lod abitate durante il periodo preistorico. Escursione in zattera nel torrente che scorre all’interno della grotta per circa 1 Km per poter ammirare lo spettacolo offerto dall’interno della cavità rocciosa ricca di stalattiti e stalagmiti.

Nel pomeriggio visita al tempio Wat PHra That Doi Kong Mu, il più antico nella provincia di Mae Hong Son, situato sulla cima della collina Kong Mu e visibile da qualsiasi punto della cittadina. Inizialmente chiamato Wat Plai Doi, il tempio ha 2 Chedi in stile Birmano, di cui il più grande fu realizzato nel 1860 e contiene le relique di Phra Moggalana, un discepolo di Buddha.


 9˚ Giorno del tour
CANION PAI – TRASF. AEROPORTO
No pernottamento – Pasti : colazione

In mattinata trasferimento a Chiang Mai con sosta al Canion Pai, una lunga cresta di terra rossa sun un dislivello di 50 metri, con ripidi pendii tappezzati di foreste di pini e dipterocarpacee, con viste mozzafiato sulle campagne circostanti. 

Nel pomeriggio prosegue il trasferimento a Chiang Mai presso il vostro Hotel o in aeroporto in caso di partenza con volo serale.

INFO
PREZZI TOUR

Gli itinerari presenti sul sito sono soltanto degli esempi che si possono considerare come tali o personalizzare e combinare tra loro. Essendo molteplici i dettagli che possono variare a seconda delle necessità (lingua guida, tipologia e categoria sistemazioni, servizi aggiuntivi) le quotazioni vengono calcolate al momento della richiesta.

 

PRENOTAZIONE, CONFERMA E PAGAMENTO

Per prenotare il tour è sufficiente contattarci via email indicando le vostre necessità di viaggio e le informazioni minime necessarie in merito a numero partecipanti, data e orario di arrivo e partenza, lingua preferita per la guida accompagnante, preferenza categoria hotel e tipologia sistemazioni, e qualsiasi altra informazione che ritenete importante al fine di consentirci di sviluppare un programma su misura per voi.

Dopo la vostra accettazione dell’offerta per confermare il tour è sufficiente procedere al versamento dell’acconto che ci consente di bloccare tutti i servizi inclusi. Il pagamento del saldo sarà da effetturasi entro i termini concordati durante lo sviluppo della pratica (in contanti all’arrivo, tramite bonifico bancario, con carta di credito, Paypal, Wester Union).

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Passaporto con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di uscita dalla Thailandia, e qualche pagina disponibile per l’applicazione dei timbri. Ai cittdini italiani non è richiesto il Visto Turistico.


CLIMA E METEO

Come gran parte dei Paesi del Sud Est Asia, il meteo in Thailandia è caratterizzato essenzialmente da due stagioni climatiche principali, stagione secca, da Ottobre a fine Aprile stagione umida, da Maggio a Settembre. Negli ultimi anni siamo stati testimoni di consistenti variazioni climatiche rispetto ai trend stagionali ed è infatti sempre meno scontato riuscire ad anticipare l’entità delle piogge durante la stagione umida. Ad ogni modo, salvo particolari circostanze è comunque realistico programmare il viaggio in qualsiasi mese dell’anno.

Particolare attenzione va però posta sulla scelta della destinazione per il soggiorno mare, sia sulla costa che sulle isole. Di seguito sono indicati i periodi più favorevoli per le località più note :

Phuket, Krabi, Phi Phi, Koh Lanta, Kho Lipe : consigliate da Aprile a Ottobre
Koh Phangan, Koh Tao, Koh Sami : consigliate da Settembre a Gennaio
Koh Chang, Koh Kut :consigliate da Giugno a Ottobre
Koh Samet :consigliata tutto l’anno

Per qualsiasi ulteriore informazione informazione in merito al meteo in vista del vostro viaggio non esitate a contattarci

SANITÀ E ASSICURAZIONI

In Thailandia il livello delle strutture sanitarie, se pur non esattamente paragonabile ai livelli occidentali, ha raggiunto negli ultimi decenni un discreto sviluppo. Nella capitale e nelle città principali sono presenti strutture sanitarie valide e nelle farmacie locali sono reperibili tutti i farmaci per le comuni malattie “da viaggiatore”.
A coloro che fanno uso di particolari medicine per patologie già in essere raccomandiamo di mettere in valigia una scorta sufficiente per la durata del tour.
In termini generali le normali abitudini igieniche e alimentari sono più che sufficienti ad evitare problematiche di salute in viaggio. Ad ogni modo consigliamo sempre di portate con voi tutto il necessario per il primo soccorso, un buon repellente antizanzare e attivare una polizza assicurativa di viaggio con una buona copertura.

VACCINAZIONI

Ufficialmente non sono obbligatorie vaccinazioni. Il nostro suggerimento, che resta puramente tale in quanto non abbiamo titoli in medicina e per tanto non potremo ritenerci responsabili per le vostre decisioni in merito, è che per gli itinerari di esempio presenti sul nostro sito non sono neppure necessarie. Spray repellenti antizanzare e le normali attenzioni igieniche e alimentari sono più che sufficienti.

VALUTA E CARTE DI CREDITO

La valuta nazionale è il Bath Thailandese (THB) ed è l’unica accettata su tutto il territorio. 1 Euro equivale a circa 40 THB (cambio Agosto 2017). Gli Euro non sono accettati da nessun esercente. E’ possibile cambiare valuta all’arrivo, in aeroporto o negli uffici cambio nelle località principali. Le carte di credito sono di norma accettate in tutti gli sportelli bancomat (spesso vengono applicate notevoli commissioni) ma non sempre in tutti i ristoranti e hotel. Poichè in alcuni sportelli bancomat potrebbero verificarsi problematiche con alcuni circuiti di credito internazionali, se ne siete provvisti, portate con voi più di una carta di credito su circuiti differenti (Visa, Master Card, Cirrus, Maestro). In ogni caso suggeriamo di far scorta di contanti all’ingresso in Thailandia.
Qualora proseguiate il vostro viaggio in Cambogia o Laos avrete la possibilità di cambiare la rimanenza dei Bath al confine di entrata, mentre sarà molto meno probabile convertirli in Euro al rientro in Italia.

MANCE

Le mance non sono in alcun modo da considerare obbligatorie o dovute al fine di sostenere economicamente il personale in loco. Il nostro nostro staff è compensato in modo assolutamente etico e corretto. Tuttavia è sicuramente un gesto gradito che sottolinea la vostra soddisfazione per le qualità professionali dimostrate.


ELETTRICITÀ

Il voltaggio è 220V come in Italia. Nessun problema per le spine a 2 spinotti (carica batteria cellulare e macchina fotografica) mentre per le spine a 3 spinotti (laptop) è necessario un adattatore.

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

INTERNET, WiFi, GSM e 3G/4G

La rete internet e il WiFi sono diffusi largamente in su tutto il territorio. Qualsiasi hotel prevede il segnale gratutito WiFi nelle stanze. Tuttavia, in alcuni casi, la potenza del segnale potrebbe dipendere dalla distanza della camera rispetto alla posizione del router. Le SIM card costano l’equivalente di 2-3 Euro e sono perfettamente funzionanti per la rete 3G e 4G (a consumo). Si possono acquistare all’arrivo in aeroporto o in qualsiasi località.

(*) Per ulteriori informazioni utili al viaggio in Thailandia visita la pagina al seguente link o contattaci via email a [email protected]

GALLERIA FOTO
ITINERARI STESSA DURATA

Non ci sono altri tour di esempio della stessa durata. Visita la pagina degli altri tour di esempio personalizzabili e combinabili tra loro, o contattaci via email a [email protected] per richiedere un itinerario personalizzato.

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

Un viaggio completo per conoscere la Thailandia autentica che include le imperdibili visite delle capitali, dalla odierna Bangkok con il Palazzo Reale e gli imponenti Wat buddhisti, alle antiche capitali del passato Sukhothai e Ayutthaya

L’itinerario si sviluppa verso il Nord Thailandia con le visite a Chiang Rai per conoscere le minoranze etniche, il Triangolo d’Oro, un tempo famoso per la produzione di Oppio, Mae Hong Son e Pai per le bellissime cascate e grotte, e termina a Chiang Mai. 

Questo itinerario di esempio inizia Bangkok e termina a Chiang Mai. Può essere considerato come tale o adattato in base alle vostre esigenze di viaggio combinandolo con altri tour in ThailandiaVietnamCambogia, Laos, e Birmania o con estensioni al mare.

 

ITINERARIO IN BREVE : 

01°G : Accoglienza in Hotel in Bangkok / aeroporto – Visite in Bangkok
02°G : Parco Archeologico di Ayutthaya – Trasf. a Sukhothai
03°G : Parco Archeologico di Sukhothai – Trasf. a Chiang Rai
04°G : Escursioni ai villaggi e tribù locali in Chiang Rai
05°G : Escursione al Triangolo d’oro e isola Don Xao in Laos
06°G : Visita Tempio Bianco – Wat Phrathat Doi Sutep – Trasf. a Chiang Mai
07°G : Trasf. a Pai – Visita cascate Mok Fan – Tempio Wat Phrathat Maeyen
08°G : Trasf. Mae Hong Son – Grotte Tham Lod – Visita templi della valle di Mae Hong Son
09°G : Visita Canyon Pai – Trasferimento a Chiang Mai

GRAN TOUR DELLA THAILANDIA

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

ARRIVO – VISITE IN BANGKOK
Pernottamento a Bangkok – Pasti non inclusi

In mattinata visita al Palazzo Reale. Il complesso è locato sull’isola Ratankosin, è circondato da mura e forma una piccola “città nella città”. Durante la visita si ammireranno lussuosi palazzi, edifici e templi celebri come il Tempio del Buddha di Smeraldo Wat Phra Keow, considerato il tempio buddhista più sacro, che conserva al suo interno una grande statua di Buddha intagliata nella giada.
Nel pomeriggio visita al Wat Pho, noto per la famosa statua del Buddha sdraiato, Tempio dell’Alba Wat Arun, sulla riva del fiume e al Wat Traimit, Tempio del Buddha d’Oro.


2˚ giorno di visite

VISITA AYUTTHAYA – TRASF. SUKHOTHAI
Pernottamento a Sukhothai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata trasferimento ad Ayutthaya, la gloriosa capitale del Regno di Ayothaya nel XIV secolo, per la visita del Parco Archeologico. Considerate le notevoli dimensioni del sito non ci sara’ il tempo di visitare tutte le costruzioni ma daremo la precedenza ad una selezione delle strutture storiche piu’ significative.

Wat Phu Khao Thong, tra i Wat piu’ a Nord di Ayutthaya. Il monumento principale e’ un grande stupa fatto edificare nel 1387 dal Re Naresuan per commemorare la vittoria sull’esercito Birmano avvenuta nello stesso luogo. Il nome si traduce letteralmente in Golden Mountain (montagna d’oro). Alla morte del Re Naresuan il sito venne abbandonato ma solo 6 anni dopo ai monumenti presenti venne aggiunto un Chedi (stupa utilizzato per conservare le reliquie).

Wat Phra Si Sanphet, Tempio del Buddha Si Sanphet, un elaborato complesso di edifici costruiti in diverse fasi storiche. Secondo la tradizione il tempio venne fondato sul sito di 3 precedenti Prasat costruiti nella meta’ del XIV secolo che nel 1498 vennero trasformati in territorio sacro utilizzato esclusivamente dal Re (nessun monaco poteva risiedere nel tempio). Dettagli storici piu’ dettagliati si hanno a partire dal XV secolo quando il Re Rama Thibodi II fece costruire 2 Chedi per conservare le ceneri del padre e del fratello.

Wihan Phra Mongkhon Bophit, realizzato nel tardo XV secolo e’ oggi noto poiche’ ospita una delle pochissime immagini di Buddha sopravvissute al saccheggio per mano dell’esercito Birmano nel 1767. La statua misura 12,45 metri in altezza e 9,55 in larghezza, ed e’ realizzata in mattoni e bronzo.

Wat Lokaya Sutha, il Tempio della Terra. Gli archeologici non sono tutt’ora riusciti a risalire all’anno di costruzione del Wat. Si conosce pero’ che fu in gran parte distrutto dai Birmani alla caduta di Ayutthaya. Il reperto piu’ importante e’ senza dubbio l’enorma statua del Buddha in posizione reclinata, Phra Buddha Sai Yat, lunga ben 42 mt. e alta 8 mt..

Wat Mahathat, probabilmente costruito nel 1374 durante il regno del Re Borom Rachathirat, era un tempo la “Casa del Patriarca Supremo”. Alcuni parti del complesso hanno subito numerose ristrutturazioni in seguito ai danni provocati dai crolli, battaglie, saccheggi. Oggi e’ tra le attrazioni piu’ note per la celebre statua del Buddha avvolta dalle possenti radici che rendono visibile solo la testa del Buddha, fotografatissima.

Nel pomeriggio trasferimento a Sukhothai e sistemazione in Hotel.


3˚giorno di visita

VISITA SUKHOTHAI – TRASF. CHIANG RAI
Pernottamento a Chiang Rai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata visita al Sukhotahi Historical Park, il parco che include le rovine dell’antica città che fu capitale del Regno di Sukhothai nel XIII secolo, il primo grande Regno Siamese, precedente ad Ayutthaya.

Sukhothai fu il primo vero regno del popolo thai. Secondo la leggenda fu fondato nel 500 d.C. dal sovrano Chao Aluna Khmara nato dal matrimonio tra un uomo e la mitologica principessa Naya. Successivamente quest’area fini’ sotto il controllo del glorioso impero Khmer. Molti secoli dopo il capo di una tribu’ thai riusci ad ottenere l’indipendenza dando inizio alla dinastia del Regno di Sukhothai. Il sito archeologico ha ricevuto ottimo lavori di restauro grazie al sostegno dell’UNESCO. Oggi i templi, i palazzi e le porte della citta’ godono di un discreto grado di conservazione. 

Per praticita’ e comodita’ il sito archeologico si visita in bicicletta. Considerate le notevoli dimensioni del sito daremo la precedenza ad una selezione delle strutture piu’ significative. 

Wat Sri Chum, “Tempio dell’albero del Bodhi” realizzato nel XIII secolo. Nel santuario centrale soprastante il basamento cubico conserva la statua di Phra Achana, una rappresentazione del Buddha nel mudra del Bhumisparsha (a gambe incrociate), costruito in mattoni e ricoperto di stucco, alto ben 15 metri. Nonostante il soffitto della struttura sia crollato secoli fa, è tuttora presente una scala che consente di salire sul muro di perimetro di 3 mt di spessore decorato con più di 50 illustrazioni del Jataka risalenti al XIV secolo, che narranno la storia delle precedenti vite del Buddha.

Wat Mahathat, “Tempio della grande reliquia”, risalente al XIII secolo, era più grande ed importante tempio del Regno. La struttura è stata edificata seguendo il concetto del Mandala, un’antico simbolo Induista utilizzato per rappresentare l’Universo cosmico.

Palazzo Reale, situato nella parte più centrale del complesso, accanto al Wat Mahathat. Ospitava la residenza Reale ed il santuario. La famosa stele del Ramkhamhaeng che ci consente di conoscere la storia del Regno di Sukhothai fu trovata in questo palazzo dal Re Mongkut (Rama IV) nel XIX secolo insieme ad una parte del trono in pietra noto come Manangkhasila-at.

Wat Si SaWai, realizzato nel tardo XII secolo, è il più antico del Regno. Il santuario è circondato da un muro in laterite che ospita al suo interno 3 grandi pagode in stile Khmer. Inizialmente fu infatti costruito come santuario Induista Shivaista durante la dominazione del Regno Khmer, e successivamente venne convertito in tempio Buddhista. 

Al termine delle visite trasferimento a Chiang Rai.



4˚giorno di visita

VILLAGGI TRIBÙ LOCALI – BAAN DAM
Pernottamento a Chiang Rai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata partenza per il villaggio Baan Ruammit dove è prevista la visita in elefante (2 persone per elefante – 30 minuti circa). Il villaggio sorge lungo il fiume Mae-Kok che attraversa Chiang Rai e si immette nel Mekong. Il villaggio è incorniciato in un bellissimo paesaggio di verdi risaie e villaggi tribali.

Si prosegue al villaggio tribale di etnia Akha, Yao e Karen, quest’ultimo famoso per le “donne giraffa”, dove potrete incontrare le minoranze etniche con i tradizionali costumi, gli uomini che lavorano nei campi e le donne confezionano sciarpe in seta. Il governo Thailandese ha dato in concessione un terreno alle etnie tribali a 20 km a nord di Chiang Rai dove diverse etnie hanno scelto di convivere.

Nel pomeriggio proseguiamo le visite alla surreale ed artistica Baan Dam, più comunemente conosciuta come “Casa Nera”, una bizzarra costruzione molto particolare realizzata dall’eccentrico artista Tahwan Duchanee che combina edifici in stile tradizionale nord Thailandese con altri dal design moderno e grottesco.


5˚giorno di visita

TRIANGOLO D’ORO – ISOLA DON XAO
Pernottamento a Chiang Mai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata continuiamo per Chiang Saen per la visita al Wat Phra That Pha Ngao, un’antica pagoda considerata tra le più importanti e belle nel Nord Thailandia. Situato sulla cima della collina, offre un’ottima vista panoramica sul Mekong e sul confine Laos. Su un grande masso è situato il grande “chedi” (stupa) Pha Ngao da cui prende il nome il monumento. Nelle vicinanze sono visibili la “Pagoda dei 7 Spiriti”, un Viharn (nei Wat buddhisti è la sala dove si celebrano le cerimonie) che conserva il Luang Po Pha Ngao (una grande immagine del Buddha), ed un edificio in teak in stile Lanna. Il Wat è frequentato oggi da molti locali come un luogo dove “rifugiarsi” per un periodo di pace e meditazione. 

Proseguiamo al celebre Triangolo D’Oro, punto di incontro delle 3 Nazioni Thailandia, Laos e Myanmar, in passato famoso per la produzione di oppio. Sosta al punto panoramico sul promontorio da dove si gode della vista dell’intera area.

Nel pomeriggio escursione in motolancia nel Mekong fino all’isola Don Xao in Laos. Non è necessario alcun visto sul passaporto ma verrà richiesta una tassa per l’ingresso giornaliero (30THB=1$ – non incluso – da pagare in loco) e durante la visita sarà necessario lasciare il passaporto presso la dogana Thailandese. La visita dell’isola, se pur turistica, è divenuto un “must” per la varietà e la singolarità dei mercatini dove si puo trovare moltissime curiosità locali tribali, dall’abbigliamento ad oggetti più stravaganti come le famose bottiglie di whisky con il cobra o scorpioni sotto spirito. 

Durante il rientro dall’isola sosta alla grotta delle scimmie : il tempio nei pressi della grotta è utilizzato come rifugio dalle scimmie delle colline circostanti.


Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

 TEMPIO BIANCO – DOI SUTHEP
Pernottamento a Chiang Mai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata visitiamo il famoso Wat Rong Khnu : conosciuto ormai come il “White Temple” (Tempio Bianco) in quanto totalmente bianco all’esterno, è un’ interessante visita dall’imponente contrasto artistico. Il tempio è stato realizzato dal pittore visionario Chalermchai Kositpipat. Benchè il Wat sia considerato buddhista e induista è stato in parte criticato dalle popolazioni indigene in quanto considerato contro la tradizione. L’intero complesso, le sculture in gesso all’esterno e le immagini riprodotte all’interno della pagoda, sono state concepite in tono provocatorio al fine di esaltare etnograficamente, e quindi a libera interpretazione, l’influenza dei miti moderni e dei “brand” consumistici sulle generazioni. Al termine partenza per Chiang Mai. Arrivo previsto alle 15.00.

Nel pomeriggio visita del tempio Wat Phrathat Doi Suthep (Tempio Buddista Theravada) sul monte Suthep a 1600 mt s.l.m., fondato nel 1386 e considerato luogo sacro per i thailandesi. La strada che permette di raggiungere il tempio fu realizzata solo meno di un secolo fa. L’ascesa al tempio prevede una scalinata di 309 gradini ma se desiderato è disponibile anche un mezzo di trasporto locale (da pagare in loco). Dall’alto del tempio si gode di un’ottima vista su Chiang Mai. Il tempio è considerando molto importante dai praticanti Buddhisti poichè è una credenza diffusa che all’interno della pagoda siano conservate delle reliquie del Buddha.


 7˚Giorno tour 
PAI – CASCATE MOK FAN
Pernottamento a Pai – Pasti inclusi : colazione

In mattinata trasferimento a Pai, una piccola cittadina a metà percorso tra Chiang Mai e Mae Hong Son, seguendo un itinerario molto suggestivo. Escursione alle cascate Mok Fan lungo un sentiero panoramico. (passeggiata facile, no trekking) 

Nel pomeriggio visita del tempio Wat Phrathat Maeyen. Il monumento che gode della privilegiata posizione sulla collina con una splendida vista sulla cittadina. Consiste in 2 edifici principali ed alcuni Chedi dorati. Al termine sistemazione in Hotel.


 8˚ Giorno del tour

MAE HONG SON – GROTTE THAM LOD
Pernottamento a Mae Hong Son – Pasti inclusi : colazione

In mattinata trasferimento e visita alle grotte Tham Lod abitate durante il periodo preistorico. Escursione in zattera nel torrente che scorre all’interno della grotta per circa 1 Km per poter ammirare lo spettacolo offerto dall’interno della cavità rocciosa ricca di stalattiti e stalagmiti.

Nel pomeriggio visita al tempio Wat PHra That Doi Kong Mu, il più antico nella provincia di Mae Hong Son, situato sulla cima della collina Kong Mu e visibile da qualsiasi punto della cittadina. Inizialmente chiamato Wat Plai Doi, il tempio ha 2 Chedi in stile Birmano, di cui il più grande fu realizzato nel 1860 e contiene le relique di Phra Moggalana, un discepolo di Buddha.


 9˚ Giorno del tour
CANYON PAI – TRASF. AEROPORTO
No pernottamento  – Pasti inclusi : colazione

In mattinata trasferimento a Chiang Mai con sosta al Canion Pai, una lunga cresta di terra rossa sun un dislivello di 50 metri, con ripidi pendii tappezzati di foreste di pini e dipterocarpacee, con viste mozzafiato sulle campagne circostanti. 

Nel pomeriggio prosegue il trasferimento a Chiang Mai presso il vostro Hotel o in aeroporto in caso di partenza con volo serale.

PREZZI TOUR

Gli itinerari presenti sul sito sono soltanto degli esempi che si possono considerare come tali o personalizzare e combinare tra loro. Essendo molteplici i dettagli che possono variare a seconda delle necessità (lingua guida, tipologia e categoria sistemazioni, servizi aggiuntivi) le quotazioni vengono calcolate al momento della richiesta.

 

PRENOTAZIONE, CONFERMA E PAGAMENTO

Per prenotare il tour è sufficiente contattarci via email indicando le vostre necessità di viaggio e le informazioni minime necessarie in merito a numero partecipanti, data e orario di arrivo e partenza, lingua preferita per la guida accompagnante, preferenza categoria hotel e tipologia sistemazioni, e qualsiasi altra informazione che ritenete importante al fine di consentirci di sviluppare un programma su misura per voi.

Dopo la vostra accettazione dell’offerta per confermare il tour è sufficiente procedere al versamento dell’acconto che ci consente di bloccare tutti i servizi inclusi. Il pagamento del saldo sarà da effetturasi entro i termini concordati durante lo sviluppo della pratica (in contanti all’arrivo, tramite bonifico bancario, con carta di credito, Paypal, Wester Union).

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Passaporto con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di uscita dalla Thailandia, e qualche pagina disponibile per l’applicazione dei timbri. Ai cittdini italiani non è richiesto il Visto Turistico.


CLIMA E METEO

Come gran parte dei Paesi del Sud Est Asia, il meteo in Thailandia è caratterizzato essenzialmente da due stagioni climatiche principali, stagione secca, da Ottobre a fine Aprile stagione umida, da Maggio a Settembre. Negli ultimi anni siamo stati testimoni di consistenti variazioni climatiche rispetto ai trend stagionali ed è infatti sempre meno scontato riuscire ad anticipare l’entità delle piogge durante la stagione umida. Ad ogni modo, salvo particolari circostanze è comunque realistico programmare il viaggio in qualsiasi mese dell’anno.

Particolare attenzione va però posta sulla scelta della destinazione per il soggiorno mare, sia sulla costa che sulle isole. Di seguito sono indicati i periodi più favorevoli per le località più note :

Phuket, Krabi, Phi Phi, Koh Lanta, Kho Lipe : consigliate da Aprile a Ottobre
Koh Phangan, Koh Tao, Koh Sami : consigliate da Settembre a Gennaio
Koh Chang, Koh Kut :consigliate da Giugno a Ottobre
Koh Samet :consigliata tutto l’anno

Per qualsiasi ulteriore informazione informazione in merito al meteo in vista del vostro viaggio non esitate a contattarci

 

SANITÀ E ASSICURAZIONI

In Thailandia il livello delle strutture sanitarie, se pur non esattamente paragonabile ai livelli occidentali, ha raggiunto negli ultimi decenni un discreto sviluppo. Nella capitale e nelle città principali sono presenti strutture sanitarie valide e nelle farmacie locali sono reperibili tutti i farmaci per le comuni malattie “da viaggiatore”.
A coloro che fanno uso di particolari medicine per patologie già in essere raccomandiamo di mettere in valigia una scorta sufficiente per la durata del tour.
In termini generali le normali abitudini igieniche e alimentari sono più che sufficienti ad evitare problematiche di salute in viaggio. Ad ogni modo consigliamo sempre di portate con voi tutto il necessario per il primo soccorso, un buon repellente antizanzare e attivare una polizza assicurativa di viaggio con una buona copertura.

 

VACCINAZIONI

Ufficialmente non sono obbligatorie vaccinazioni. Il nostro suggerimento, che resta puramente tale in quanto non abbiamo titoli in medicina e per tanto non potremo ritenerci responsabili per le vostre decisioni in merito, è che per gli itinerari di esempio presenti sul nostro sito non sono neppure necessarie. Spray repellenti antizanzare e le normali attenzioni igieniche e alimentari sono più che sufficienti.

 

VALUTA E CARTE DI CREDITO

La valuta nazionale è il Bath Thailandese (THB) ed è l’unica accettata su tutto il territorio. 1 Euro equivale a circa 40 THB (cambio Agosto 2017). Gli Euro non sono accettati da nessun esercente. E’ possibile cambiare valuta all’arrivo, in aeroporto o negli uffici cambio nelle località principali. Le carte di credito sono di norma accettate in tutti gli sportelli bancomat (spesso vengono applicate notevoli commissioni) ma non sempre in tutti i ristoranti e hotel. Poichè in alcuni sportelli bancomat potrebbero verificarsi problematiche con alcuni circuiti di credito internazionali, se ne siete provvisti, portate con voi più di una carta di credito su circuiti differenti (Visa, Master Card, Cirrus, Maestro). In ogni caso suggeriamo di far scorta di contanti all’ingresso in Thailandia.
Qualora proseguiate il vostro viaggio in Cambogia o Laos avrete la possibilità di cambiare la rimanenza dei Bath al confine di entrata, mentre sarà molto meno probabile convertirli in Euro al rientro in Italia.

 

MANCE

Le mance non sono in alcun modo da considerare obbligatorie o dovute al fine di sostenere economicamente il personale in loco. Il nostro nostro staff è compensato in modo assolutamente etico e corretto. Tuttavia è sicuramente un gesto gradito che sottolinea la vostra soddisfazione per le qualità professionali dimostrate.


ELETTRICITÀ

Il voltaggio è 220V come in Italia. Nessun problema per le spine a 2 spinotti (carica batteria cellulare e macchina fotografica) mentre per le spine a 3 spinotti (laptop) è necessario un adattatore.

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

INTERNET, WiFi, GSM e 3G/4G

La rete internet e il WiFi sono diffusi largamente in su tutto il territorio. Qualsiasi hotel prevede il segnale gratutito WiFi nelle stanze. Tuttavia, in alcuni casi, la potenza del segnale potrebbe dipendere dalla distanza della camera rispetto alla posizione del router. Le SIM card costano l’equivalente di 2-3 Euro e sono perfettamente funzionanti per la rete 3G e 4G (a consumo). Si possono acquistare all’arrivo in aeroporto o in qualsiasi località.

(*) Per ulteriori informazioni utili al viaggio in Thailandia visita la pagina al seguente link o contattaci via email a [email protected]

 

ITINERARIO

GRAN TOUR DELLA THAILANDIA

Durata : 9G8N
Inizio tour : BANGKOK
Fine tour : CHIANG MAI
Tappe : Bangkok, Ayutthya, Sukothai, Chiang Rai, Chiang Mai, Pai, Mae Hong Song, Chiang Mai

– 08 Pernottamenti con prima colazione
– Guida privata in italiano
– Trasporti e trasferimenti con mezzo privato
– Ticket visite/escursioni
– Pasti non inclusi

ITINERARI STESSA DURATA

Non ci sono altri tour di esempio della stessa durata. Visita la pagina degli altri tour di esempio personalizzabili e combinabili tra loro, o contattaci via email a [email protected] per richiedere un itinerario personalizzato.

Pin It on Pinterest

Share This