Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

ITINERARIO

TOUR AVVENTURA IN LAOS

Durata : 13G12N
Inizio tour : HOUAY XAI
Fine tour : PAKSE (o confine CAMBOGIA)
Tappe : Houay Xai, Luang Namtha, Ban Nalam, Muang Sing, Oudomxay, Luang Prabang, Vang Vieng, Vientiane, Pakse, Plateau Bolaven, Tad Lo, Champassak, Don Khong, 4000 island

– 12 Pernottamenti con prima colazione
– Guida privata in italiano / inglese
– Trasporti e trasferimenti con mezzo privato
– Ticket visite/escursioni
– Pasti non inclusi

DESCRIZIONE TOUR

In Laos sono presenti oltre 150 gruppi etnici con ben 82 lingue e dialetti differenti, molti dei quali vivono in aree remote, lontante dalle località turistiche principali. Il Tour avventura in Laos vi accompagna in un’esperienza di viaggio non convenzionale a contatto con la cultura e le tradizioni locali, arrichita da un’esperienza di trekking di 2 giorni con pernottamento presso un’abitazione locale nella foresta.

L’itinerario inizia dalla località Houay Xai al confine Thailandia/Laos e termina a Don Kralor al confine Laos/Cambogia. Può essere quindi considerato come tale, preceduto da tour in Thailandia, seguito da un tour in Cambogia, o semplicemente adattato alle vostre esigenze di viaggio.

Nei villaggi remoti attraversati dall’itinerario non sono presenti strutture di categoria ed è quindi necessaria una buona capacità di adattamento alle semplici strutture locali. Nei confronti delle minoranze etniche è inoltre richiesto un atteggiamento etico e rispettoso sopratutto in merito all’utilizzo di macchine fotografiche e video.

Visiteremo il distretto di Muang Sing a nord del Laos, vicino al confine con Myanamr e Cina, per poi proseguire a sud est a Oudomxay, percorrendo un’itinerario immerso in uno scenario naturale molto suggestivo. Il viaggio prosegue all’imperdibile antica capitale del Regno Lan Xang Luang Prabang, situata sulla penisola alla confluenza del fiume Mekong con il fiume Nam Khan, con la visita delle grotte dei “Mille Buddha” Pak Ou, da secoli un’importante luogo di culto e meta di pellegrinaggi, e le meravigliose cascate Kuang Si

Continuando a Vang Vieng, la cittadina incorniciata da uno scenario suggestivo di montagne carsiche, lussureggianti foreste, villaggi tribali animisti ed impressionanti grotte, raggiungiamo la capitale Vientiane e visitiamo i monumenti più significativi tra cui il That Luang Stupa, considerato il più importante in Laos.

Con un volo domestico ci spostiamo a sud del Paese per un’indimenticabile esperienza naturalistica che include il tavoliere Plateau Bolaven, le incredibili e possenti cascate Tad FaneLi PhiKhone Papheng e le isole Don KhongDon Khone nell’area delle 4000 isole Si Phan Don.

L’itinerario di esempio qui presentato può terminare all’aeroporto di Pakse, nel caso proseguiate in volo verso altre destinazioni, o al confine terrestre Cambogia-Laos a Don Kralor, nel caso desiderate estendere il viaggio in Cambogia.

 

ITINERARIO IN BREVE : 

01˚G : Houay Xai – Luang namtha
02˚G : Prima parte trekking 
03˚G : Seconda parte trekking 
04˚G : Muang Sing – Tribù Akha
05˚G : Trasferimento a Oudomxay
06˚G : Luang Prabang – Grotte Pak Ou
07˚G : Luang Prabang – cascate Kuang Si
08˚G : Vang Vieng – visita grotte Tham Chang
09˚G : Vientiane – Visite nella capitale
10˚G : Plateau Bolaven – Tadfane – Tad Lo
11˚G : Champassak, Wat Phu, Don Khong
12˚G : 4000 isole, cascate Li Phi e Papheng
13˚G :
Trasf. Pakse (o confine Cambogia)

PROGRAMMA


Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

ARRIVO – LUANG NAMTHA E VILLAGGI
Notte Luang Namtha – Pasti non inclusi

Accoglienza da parte della guida a Houay Xai (lato laotiano del confine Chiang Khong – Thailandia – Houei Xai – Laos). Trasferimento a Luang Namtha e sistemazione nella struttura considerata.

A seguire visitiamo i villaggi locali Ban Nam Chang, abitato dall’etnia Lao Houay, Ban Poong, abitato dall’etnia Tai Leu e noto per la produzione del famoso whisky locale di riso “Laò Lao”. Durante il percorso sostiamo per la visita dei villaggi delle hill tribe. Al termine rientro a Luang Namtha.


2˚ giorno di visite

BAN NALAM – Prima parte TREKKING
Notte Ban Nalam – Pasti : colazione, pranzo, cena, cena

In mattinata partiamo per il villaggio Ban Jaluensouk (circa 30 min), abitato dall’etnia Khmu, dove avrà inizio una magnifica esperienza di trekking di 2 giorni 1 notte.
Seguiamo un sentiero che conduce alla vetta della collina e prosegue attraverso un’alternanza lussureggianti campi di riso e foreste. La guida accompagnante vi mostrerà i progressi collettivi dei locali per la conservazione dell’ambiente. Durante il percorso si incontrano gli abitanti dei villaggi che si recano ai mercati per vendere le loro merci. Discendiamo al villaggio Ban Nalan Tai sulle rive del fiume Nam Ha.

Al fine di offrire ai villaggi locali la possibilità di beneficiare in modo equo dei trekking turistici a sostegno dell’economia rurale i pernottamenti nelle home stay vengono alternati e distribuiti in Ban Nalan Tai e Ban Nam Goy. Si deciderà in loco in base alla presenza di altri visitatori. Qualora si dovrà pernottare a Ban Nam Goy continueremo l’escursione per altri 40 minuti lungo la riva del fiume. 

* Durata trekking 5-6 h
** L’home stay, non essendo un’hotel di categoria, prevede un trattamento basic con bagni condivisi. Il pernottamento è previsto in un’unica camera condivisa con materassini a terra e zanzariere. Considerando il contesto estremamente rurale non è presente la rete elettrica o il collegamento internet.


3˚giorno di visitaSeconda parte TREKKING
Notte Luang Namtha – Pasti : colazione, pranzo

 In mattinata prosegue il trekking attraverso la foresta in direzione del fiume Nam Ha. L’area è abitata da moltissime scimmie e cervi e se ci soffermandosi in silenzio ad osservare, con un po’ di fortuna potreste riuscire ad avvistare qualche esemplare. Proseguiamo l’escursione fino all’ora di pranzo che consumeremo nella foresta assieme agli abitanti locali.

Nel pomeriggio attraversio ponte sul fiume Nam Ha ed entriamo nel Parco Nazionale Nam Ha.
Qui il sentiero segue un ruscello attraverso la fitta giungla e capiterà sicuramente di avvistare le impronte della fauna selvatica. Il percorso riemerge nel mezzo delle verdi risaie prima di incrociare nuovamente le riva del fiume che attraverseremo a bordo di una piccola imbarcazione in legno. Sul versante opposto c’è il villaggio Ban Hat Yawng.

Giunti a questo punto dell’escursione si potrà decidere se rientrare a Luang Namtha via fiume a bordo delle tradizionali long tail boat (1.5h circa) con l’opportunità di avvistare diverse specie di uccelli, o in minivan (1h circa) percorrendo una strada probabilmente molto dissestata ma che vi offrirà degli ottimi scorci panoramici.  


4˚giorno di visita

MUANG SING – VILLAGGI LOCALI
Notte Muang Sing – Pasti : colazione

In mattinata inizia il trasferimento a Muang Sing, nell’omonimo distretto, al confine con Myanmar e Cina. La rurale cittadina è collacata in un panorama scenico di montagne, da 500 a 2000 mt, bellissime foreste e coltivazioni agricole, abitata dalle minoranze etniche Tai Lue e Tai Neua, nella valle, ma soprattutto Akha, sulle alture.

Visitiamo alcuni villaggi dell’etnia Akha ed il villaggio Xieng Kok per conoscere la vita rurale e le tradizioni degli abitanti. Al termine sistemazione in hotel locale.


 5˚giorno di visitaTRASFERIMENTO A OUDOMXAY
Notte Oudomxay – Pasti : colazione

In mattinata visitiamo il mercato tribale di Muang Sing, il cuore pulsante della cittadina dove si incontrano gli abitanti provenienti da tutta la regione. Come in tutti i mercati in Asia, il momento migliore per cogliere la vivacità del mercato è al mattino presto, tra le 7 e le 8.00.
Commercianti dei vari gruppi etnici si recano per vendere ogni tipo di merce, verdure, carne, frutta, noodles, pasta di soia, cialde, il dolce locale Kainom a bse di cocco e sticky rice. Avremo sicuramente occasione di trovare anche singolari souvenir prodotti dalle hill-tribe e senz’altro ottimi spunti fotografici.
A seguire visitiamo il Museo Etnologico, nel vecchio edificio in legno e mattoni un tempo residenza del “Piccolo Principe”, com’era soprannominato il Phanya Sekong che governò quest’area all’inizio del XX secolo. Apprendiamo la storia e la cultura locale attraverso la collezione di attrezzi tradizionali utilizzati dai gruppi etnici principali e di alcuni pregiati simboli religiosi conservati da secoli dal popolo di Muang Sing.

Trasferimento a Oudomxai. Per via della condizione delle strade di quest’area del Paese la durata del trasferimento dipende dalle condizioni metereologiche del periodo e potrebbero quindi esserci dei ritardi durante il viaggio. Potrebbe anche succedere di dover assistere a qualche frana durante il percorso e quindi dover attendere il ripristino della viabilità. Sono gli imprevisti di un viaggio autentico e avventuroso. Il paesaggio è tuttavia straordinario, in gran parte ricoperto di foreste, coltivazioni “slash and burn” e molti villaggi etnici lungo il percorso. Arrivo a Oudomxay nel tardo pomeriggio. Sistemazione in Hotel.


 Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia TravelLUANG PRABANG – PAK OU
Notte Luang Prabang – Pasti : colazione

La giornata è dedicata al trasferimento a Luang Prabang secondo un percorso via terra panoramico seguito da una crociera sul Mekong. Iniziamo il viaggio percorrendo un itinerario immerso in un’incredibile scenario di montagne carsiche e risaie. Durante il percorso sostiamo per la visita di alcuni villaggi tribali delle minoranze Kamu, Thai Dam e H’Mong. Proseguiamo fino a Ban Pakou dove è prevista la sosta per il pranzo.

Nel pomeriggio ci imbarchiamo per la crociera sul fiume Mekong. Sosta alle Grotte dei Mille Buddha, “Pak Ou caves”, tra le visite più importanti durante il soggiorno in Laos, situate alla confluenza tra i fiumi Mekong e Ou. Il santuario consiste in 2 grandi cavità nella roccia calcarea : Tham Ting, la grotta più in basso (30 gradini per accedervi), e Tham Theung, la grotta più in alto (70 gradini per accedervi). Per più migliaia di anni è stato un luogo di culto e pellegrinaggio per i fedeli che si recavano a pregare portando in dono un’immagine di Buddha. In seguito a questa tradizione oggi entrambe le cavità ospitano migliaia di statue di Buddha di diverse dimensioni, da pochi centimentri a circa 2 metri, stili e in diverse posizioni spirituali (mudra), dalla medizione al nirvana. 

Al termine proseguiamo per Luang Prabang. antica capitale del Regno Lan Xang Luang Prabang, situata sulla penisola alla confluenza del fiume Mekong con il fiume Nam Khan, dal 1995 patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Le origini di Luang Prabang risalgono all’antica città Muang Sua edificata nel 698 d.C.. Nel corso di molti secoli ha cambiato nome numerose volte in seguito ad eventi storici, conquiste e occupazioni, fino ad assumere il nome di Luang Phra Bang, “Città del Buddha d’Oro”, nel 1359 in seguito alla statua in oro del Buddha donata dal sovrano di Angkor. Trasferimento e sistemazione in Hotel.


 7˚Giorno tourLUANG PRABANG – KUANG SI
Notte Luang Prabang – Pasti : colazione

Alle 6.00 del mattino merita una visita (opzionale) al quotidiano rituale buddhista sulla via centrale della città dove i devoti offrono donazioni di cibo ad una lunga fila di monaci che ricambiano con benedizioni e preghiere. Un’antica tradizione religiosa che si manifesta in maniera cosí rimarchevole solo a Luang Prabang. 

Iniziamo ad esplorare l’antica capitale dal Royal Palace Museum, o Museo Nazionale, realizzato nel 1909. Ospita un’importante collezione di preziosi tra cui le statue di Buddha e numerosi doni ricevuti dai dignitari in visita alla corte di Luang Prabang, in particolare la statua d’oro di Buddha Phra Bang da cui prende nome la città. Proseguiamo al Wat Sene Souk Haram, il “Tempio dei 100.000 tesori”, realizzato nel 1718 utilizzando 100.000 pietre estratte dal fiume Mekong. A seguire visitiamo il Wat Xieng Thong, “Monastero della Città d’Oro”, fondato nel 1560, tra i più importanti di Luang Prabang, noto per l’eleganza e la grazia dell’architettura dell’epoca. Sorge sulla punta estrema della penisola, punto di ingresso del re designato alla vigilia della sua incoronazione. Le visite proseguono all’impressionante stupa del tempio Wat Visoun, edificato nel 1513 durante il regno di Chao Wisunalat (è quindi il più antico dei templi ancora in funzione a Luang Prabang), ma fu ricostruito nel 1896-98 in seguito ad un incendio appiccato dai predatori cinesi del Vessillo Nero nel 1887. Continuiamo al Wat Aham, “Monastero del Cuore in Fioreedificato ad inzio XIX secolo, in passato luogo di meditazione ed incontro tra la cultura animista e buddhista. Visitiamo il Wat Mai, il “Il nuovo Monastero”, realizzato nel tardo XVIII secolo è tra i complessi più estesi e pittoreschi di Luang Prabang, riccamente decorato e facilmente distinguibile per i singolari tetti a 5 livelli. 

Proseguiamo con l’escursione alle suggestive cascate Kuang Si con soste lungo il trasferimento in alcuni villaggi di minoranze etniche. Un bacino naturale a monte e un pendio scosceso generano questa meraviglia naturale che si sviluppa in 3 livelli di cui quello superiore ha una caduta di 60 metri. A valle si formano diverse piscine naturali che offrono un’irresistibile opportunità per un bagno rinfrescante nelle acques turchesi. Nei dintorni delle cascate vi è la possibilità di una passeggiata nei sentieriche attraversano la foresta ed i villaggi delle minoranze etniche Hmong e Khmu.  

Concludiamo la giornata salendo sulla collina Mount Phusi per la visita dei sacri stupa dorati e per godere del bellissimo panorama e di un romantico tramonto sul Mekong. In serata merita una passeggiata nel Night Market dove sono reperibili i prodotti artigianali delle minoranze etniche di zona.


 8˚ Giorno del tour

VANG VIENG – GROTTE THAM CHANG
Notte Vang Vieng – Pasti : colazione

In mattina visitiamo il “TAEC”, The Art and Ethnology Center (www.taeclaos.org), il centro etnologico, dedicato a piu’ di 20 gruppi etnici, impegnato nella conservazione delle arti e dello stile di vita delle minoranze del Laos. Attivo dal 2007, offre ai visitatori mostre professionali sulle culture etniche e un’ampia collezione di manufatti.

Lasciamo Luang Prabang in direzione Vang Vieng : più che una città è un grande villaggio dove la vera attrattiva del luogo è sicuramente l’incantevole paesaggio carsico, disseminato di gallerie e grotte inesplorate “paradiso degli speleologi”. Alcune grotte hanno nomi che ricorrono nella mitologia locale e si dice che tutte siano abitate dagli spiriti. Il trasferimento, lungo e impegnativo, segue un percorso di valli e montagne con molte curve. Tuttavia il paesaggio è molto interessante e ci consente di immergerci nello stile di vita quotidiano delle hill-tribe.

Arrivo a Vang Vieng nel pomeriggio. Visita alla grotta Tham Chang (o Tham Jang), la più famosa e ricca di suggestive storie. Un tempo fu utilizzata come inespugnabile rifugio durante le devastanti incursioni dei predatori Cinesi dal Nord. Un impianto elettrico ora illumina il cammino fino alla grotta superiore da dove si può ammirare il superbo paesaggio circostante e sul fiume Nam Song attraverso una fenditura nella parete calcarea. 


 9˚ Giorno del tour

VIENTIANE – VISITE
Notte Vientiane – Pasti : colazione

Iniziamo la giornata con le visite alle maggiori attrazioni nella capitale Vientiane. Visita al Wat Si Saket, noto per le migliaia di immagini del Buddha che si dice lo abbiano preservato dalle distruzioni degli eserciti siamesi nel 1828. A seguire visitiamo il tempio Wat Ho Prakeo, che un tempo ospitava il Buddha di Smeraldo, e il That Luang Stupa, il grandioso stupa, considerato il più importante monumento della nazione che, secondo la credenza locale, conserva una reliquia del Buddha trasportata in loco nel III secolo avanti Cristo. Continuiamo al Patuxai, o Arco di Trionfo laotiano, il monumento commemorativo dei caduti di tutte le guerre.

Nel pomeriggio trasferimento e visita al Wat Xieng Khouan, conosciuto anche come Buddha Park. Nel villaggio Xieng Khouan il religioso buddhista-induista Boun Leua fece realizzare nel 1958 numerose sculture inspirate alle religioni Buddhista e Induista con il fine di “unire” i 2 credi mediante un’opera artistica. Di particolare rilievo sono la statua di Buddha sdraiato lunga 40 metri e la scultura a forma di testa che permette di accedere ad un livello superiore, a simboleggiare il passaggio dall’inferno al paradiso, dal quale si gode di un’interessante vista sul Parco. Al termine rientro in città dove potrete concludere la giornata con un spettacolare tramonto sul fiume Mekong.


10˚ Giorno del tour 
BOLAVEN – TADFANE E TAD LO
Pernottamento a Tad Lo – Pasti : colazione

Con un breve volo domestico in primissima mattinata raggungiamo Pakse, antica capitale del Regno di Champasak, oggi capoluogo dell’omonima provincia e seconda città del Laos per dimensioni e abitanti.

Proseguiamo al Plateu Bolaven, l’altipiano situato tra la catena montuosa Annamita ed il Mekong, attraversato da molteplici fiumi e incorniciato da un suggestivo panorama naturale di foreste, coltivazioni di caffè, tè, cardamomo, banane, e con decine di meravigliose cascate. Il nome Bolaven deriva dall’etnia Laven che ha storicamente dominato quest’area. Ad un’altidudine tra i 1000 e 1350 mt slm ci accoglie con fresche temperature decisamente più piacevoli. Visitiamo la cascata Tadfane, tra le più impressionanti con un salto di circa 120 mt. 

Nel pomeriggio procediamo al villaggio Tad Lo dove visitiamo l’omonima cascata, in realtà composta da ben 3 cascate, Tad LoTad Hang Tad Soung. La zona è abitata da molte etnie tribali. Visitiamo alcuni villaggi delle minoranze Alak, Nge e Katu.


11˚ Giorno di tour

WAT PHU – 4000 ISOLE
Pernottamento  Don Khong – Pasti : colazione

In mattinata visitiamo le rovine del grande tempio angkoriano Wat Phu, il complesso risalente al periodo del pre-angkoriano e angkoriano, alla base del Monte Phu Kao. Il tempio fu edificato nel V secolo ed inizialmente fu associato alla città hinduista Shrestapura, capitale di un Regno che alcune incisioni identificano come Regno Chenla (pre angkoriano). Gran parte delle rovine oggi visibili risalgono invece al periodo XI-XIII secolo. La struttura presenta una singolare struttura che conduce ad un santuario al livello superiore dedicato al culto di Shiva. Il Wat Phu è entrato a far parte del patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO dal 2001.

Nel pomeriggio proseguiamo a Si Phan Don, l’area meglio conosciuta come 4000 islands. In questo punto il letto del fiume durante la stagione delle piogge raggiunge la sua massima larghezza di 12 Km. Il luogo prende il nome “4000 isole” dallo speciale fenomeno che si verifica al diminuire delle acque durante la stagione “secca” (novembre – maggio) che permette a moltissime piccole isole di riemergere. 

Raggiungiamo l’isola Don Khong dove avrete tempo libero a vostra disposizione per una piacevole passeggiata nei dintorni.


12˚ Giorno di tour
CASCATE LI PHI E PHAPHENG
Notte a Pakse – Pasti : colazione

Dedichiamo questa giornata conclusiva all’insegna di visite naturalistiche in Si Phan Don. Trasferimento a Khone Island. In zona sono visibili una serie di riferimenti e reperti che ci conducono al periodo della colonia francese in Indocina, inclusa l’antica linea ferroviaria e la locomotiva realizzata a fini commerciali per aggirare le rapide del Mekong in quest’area.

Proseguiamo con l’escursione in barca alle cascate Li PhiSamphamith waterfalls – tra le piu’ belle in Laos, che segnano il confine naturale tra Cambogia e Laos. In questo tratto il fiume e’ abitato da alcuni esemplari di una rarissima specie di delfini di acqua dolce, gli Irrawady Mekong Dolphin che, con un pò di fortuna e molta pazienza, potremmo avere occasione di avvistare. 

Nel pomeriggio ritorniamo in barca al villaggio Ban Nakasung e proseguiamo in auto a Khone Phapheng per ammirare le straordinarie cascate, le piu’ larghe nel Sud Est Asia.


13˚ Giorno di tour

TRASFERIMENTO AEROPORTO PAKSE
(o al confine CAMBOGIA)
No pernottamento – Pasti : colazione

Dopo colazione trasferimento all’aeroporto di Pakse per il vostro volo in uscita o trasferimento al confine Don Kralor, Cambogia/Laos, per il proseguimento del tour in Cambogia.

 

 

INFO
PREZZI TOUR

Gli itinerari presenti sul sito sono soltanto degli esempi che si possono considerare come tali o personalizzare e combinare tra loro. Essendo molteplici i dettagli che possono variare a seconda delle necessità (lingua guida, tipologia e categoria sistemazioni, servizi aggiuntivi) le quotazioni vengono calcolate al momento della richiesta.

 

PRENOTAZIONE, CONFERMA E PAGAMENTO

Per prenotare il tour è sufficiente contattarci via email indicando le vostre necessità di viaggio e le informazioni minime necessarie in merito a numero partecipanti, data e orario di arrivo e partenza, lingua preferita per la guida accompagnante, preferenza categoria hotel e tipologia sistemazioni, e qualsiasi altra informazione che ritenete importante al fine di consentirci di sviluppare un programma su misura per voi.

Dopo la vostra accettazione dell’offerta per confermare il tour è sufficiente procedere al versamento dell’acconto che ci consente di bloccare tutti i servizi inclusi. Il pagamento del saldo sarà da effetturasi entro i termini concordati durante lo sviluppo della pratica (in contanti all’arrivo, tramite bonifico bancario, con carta di credito, Paypal, Wester Union).

Per ulteriori dettagli visitare la pagina Termini e Condizioni.

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di uscita e almeno alcune di pagine vuote per consentire l’applicazione dei timbri doganali, 2 fototessera recenti, ed il Visto Turistico che viene rilasciato all’arrivo ai principali confini terrestri e in aeroporto al costo di 37 USD. Per maggiori informazioni visita la Informazioni utili in Laos.

 

CLIMA E METEO

Considerata l’estensione latitudinale del Laos il clima, se pur generalmente mite, può essere leggermente differente tra le aree a Nord più fresche (Luang Prabang – Luang Namtha – Phongsali) e le aree a Sud molto più calde (Champasak).

Come gran parte dei Paesi del Sud Est Asia, il meteo in Laos è caratterizzato essenzialmente da due stagioni climatiche principali, stagione secca, da Ottobre a fine Aprile stagione umida, da Maggio a Settembre. Negli ultimi anni siamo stati testimoni di consistenti variazioni climatiche rispetto ai trend stagionali ed è infatti sempre meno scontato riuscire ad anticipare l’entità delle piogge durante la stagione umida. Ad ogni modo, salvo particolari circostanze è comunque realistico programmare il viaggio in qualsiasi mese dell’anno.

 

SANITÀ E ASSICURAZIONI

Il livello delle strutture sanitarie sicuramente non è paragonabile ai livelli occidentali. Nelle farmacie locali sono tuttavia reperibili tutti i farmaci per le comuni malattie “da viaggiatore”. Chi fa uso di particolari medicine per patologie già in essere raccomandiamo di procurarsi prima della partenza una scorta sufficiente alla durata del tour. In linea di massima le normali abitudini igieniche e alimentari sono più che sufficienti ad evitare problematiche di salute in viaggio. Ad ogni modo consigliamo sempre di attivare una polizza assicurativa di viaggio con una buona copertura.

 

VACCINAZIONI

Ufficialmente non sono obbligatorie vaccinazioni. Il nostro suggerimento, che resta puramente tale in quanto non abbiamo titoli in medicina e per tanto non potremo ritenerci responsabili per le vostre decisioni in merito, è che per gli itinerari considerati le vaccinazioni non sono neppure necessarie. Spray repellenti antizanzare e le normali attenzioni igieniche e alimentari sono più che sufficienti.

Malaria e altre malattie causate dalla puntura di insetto non sono endemiche. Per quanto riguarda infezioni intestinali suggeriamo di evitare cibi crudi e bere solo acqua e bibite vendute in bottiglie/lattine sigillate. Se i pasti sono inclusi nel tour da parte nostra garantiamo di fare riferimento solo a ristoranti con una alta reputazione e collaudati da tempo.

 

VALUTA E CARTE DI CREDITO

In Laos la valuta principale e l’unica accettata è il Lao Kip (LAK). 1 Euro equivale a circa 10.000 Kip (cambio Maggio 2018). Suggeriamo di cambiare la vostra valuta (anche Euro) all’arrivo in aeroporto. Gli Euro non sono accettati da nessun esercente. Nelle località principali è possibile prelevare dagli sportelli Bancomat (ATM) con tutte le comuni carte di credito (VISA / MASTERCARD / MAESTRO / CIRRUS) o negli uffici cambi. Nei ristoranti e negli hotel accertarsi che accettano pagamento con carta di credito prima di effettuare prenotazione e consumazioni.

 

MANCE

Le mance non sono in alcun modo da considerare obbligatorie o dovute al fine di sostenere economicamente il personale in loco. Il nostro nostro staff è compensato in modo assolutamente etico e corretto. Tuttavia è sicuramente un gesto gradito che sottolinea la vostra soddisfazione per le qualità professionali dimostrate.

 

ELTTRICITÀ

Il voltaggio è 220V come in Italia. Nessun problema per le spine a 2 spinotti (carica batteria cellulare e macchina fotografica) mentre per le spine a 3 spinotti (laptop) è necessario un adattatore.

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

 

INTERNET, WiFi, GSM e 3G/4G

La rete internet e il WiFi sono diffusi in tutto la Nazione. Tuttavia la ricezione del segnale potrebbe essere maggiore nelle località principali. In genere tutti gli hotel offrono il WiFi gratutito nelle stanze anche se la potenza del segnale potrebbe dipendere dalla distanza della camera rispetto alla posizione del router.
Le SIM card costano l’equivalente di 2-3 Euro e sono perfettamente funzionanti per la rete 3G e 4G (a consumo). Si possono acquistare all’arrivo in aeroporto o in qualsiasi località.

(*) Per ulteriori informazioni utili al viaggio in Laos visita la pagina al seguente link o contattaci via email a [email protected]

GALLERIA FOTO
ITINERARI STESSA DURATA
Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

In Laos sono presenti oltre 150 gruppi etnici con ben 82 lingue e dialetti differenti, molti dei quali vivono in aree remote, lontante dalle località turistiche principali. Il Tour avventura in Laos vi accompagna in un’esperienza di viaggio non convenzionale a contatto con la cultura e le tradizioni locali, arrichita da un’esperienza di trekking di 2 giorni con pernottamento presso un’abitazione locale nella foresta.

L’itinerario inizia dalla località Houay Xai al confine Thailandia/Laos e termina a Don Kralor al confine Laos/Cambogia. Può essere quindi considerato come tale, preceduto da tour in Thailandia, seguito da un tour in Cambogia, o semplicemente adattato alle vostre esigenze di viaggio.

Nei villaggi remoti attraversati dall’itinerario non sono presenti strutture di categoria ed è quindi necessaria una buona capacità di adattamento alle semplici strutture locali. Nei confronti delle minoranze etniche è inoltre richiesto un atteggiamento etico e rispettoso sopratutto in merito all’utilizzo di macchine fotografiche e video.

Visiteremo il distretto di Muang Sing a nord del Laos, vicino al confine con Myanamr e Cina, per poi proseguire a sud est a Oudomxay, percorrendo un’itinerario immerso in uno scenario naturale molto suggestivo. Il viaggio prosegue all’imperdibile antica capitale del Regno Lan Xang Luang Prabang, situata sulla penisola alla confluenza del fiume Mekong con il fiume Nam Khan, con la visita delle grotte dei “Mille Buddha” Pak Ou, da secoli un’importante luogo di culto e meta di pellegrinaggi, e le meravigliose cascate Kuang Si

Continuando a Vang Vieng, la cittadina incorniciata da uno scenario suggestivo di montagne carsiche, lussureggianti foreste, villaggi tribali animisti ed impressionanti grotte, raggiungiamo la capitale Vientiane e visitiamo i monumenti più significativi tra cui il That Luang Stupa, considerato il più importante in Laos.

Con un volo domestico ci spostiamo a sud del Paese per un’indimenticabile esperienza naturalistica che include il tavoliere Plateau Bolaven, le incredibili e possenti cascate Tad FaneLi PhiKhone Papheng e le isole Don KhongDon Khone nell’area delle 4000 isole Si Phan Don.

L’itinerario di esempio qui presentato può terminare all’aeroporto di Pakse, nel caso proseguiate in volo verso altre destinazioni, o al confine terrestre Cambogia-Laos a Don Kralor, nel caso desiderate estendere il viaggio in Cambogia.

 

ITINERARIO IN BREVE : 

01˚G : Arrivo a Houay Xai – Luang namtha
02˚G : Prima parte trekking – Ban Nalam
03˚G : Seconda parte trekking – Luang Namtha
04˚G : Trasferimento a Muang Sing – Tribù Akha
05˚G : Trasferimento a Oudomxay
06˚G : Trasferimento a Luang Prabang – Grotte Pak Ou
07˚G : Visite in Luang Prabang – cascate Kuang Si
08˚G : Trasferimento a Vang Vieng – visita grotte Tham Chang
09˚G : Trasferimento a Vientiane – Visite nella capitale
10˚G : Pakse – Plateau Bolaven – cascate Tadfane – Tad Lo
11˚G : Champassak, tempio Wat Phu, isola Don Khong
12˚G : 4000 isole, Don Khone, cascate Li Phi e Khone Papheng
13˚G :
Trasferimento aeroporto Pakse (o al confine Cambogia)

TOUR AVVENTURA IN LAOS

 

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

 ARRIVO – LUANG NAMTHA E VILLAGGI
Pernottamento a Luang Namtha – Pasti non inclusi

Accoglienza da parte della guida a Houay Xai (lato laotiano del confine Chiang Khong – Thailandia – Houei Xai – Laos). Trasferimento a Luang Namtha e sistemazione nella struttura considerata.

A seguire visitiamo i villaggi locali Ban Nam Chang, abitato dall’etnia Lao Houay, Ban Poong, abitato dall’etnia Tai Leu e noto per la produzione del famoso whisky locale di riso “Laò Lao”. Durante il percorso sostiamo per la visita dei villaggi delle hill tribe. Al termine rientro a Luang Namtha.


 

2˚ giorno di visite

BAN NALAM – Prima parte TREKKING
Pernottamento in Ban Nalam – Pasti inclusi : colazione, pranzo, cena

In mattinata partiamo per il villaggio Ban Jaluensouk (circa 30 min), abitato dall’etnia Khmu, dove avrà inizio una magnifica esperienza di trekking di 2 giorni 1 notte.
Seguiamo un sentiero che conduce alla vetta della collina e prosegue attraverso un’alternanza lussureggianti campi di riso e foreste. La guida accompagnante vi mostrerà i progressi collettivi dei locali per la conservazione dell’ambiente. Durante il percorso si incontrano gli abitanti dei villaggi che si recano ai mercati per vendere le loro merci. Discendiamo al villaggio Ban Nalan Tai sulle rive del fiume Nam Ha.

Al fine di offrire ai villaggi locali la possibilità di beneficiare in modo equo dei trekking turistici a sostegno dell’economia rurale i pernottamenti nelle home stay vengono alternati e distribuiti in Ban Nalan Tai e Ban Nam Goy. Si deciderà in loco in base alla presenza di altri visitatori. Qualora si dovrà pernottare a Ban Nam Goy continueremo l’escursione per altri 40 minuti lungo la riva del fiume. 

* Durata trekking 5-6 h
** L’home stay, non essendo un’hotel di categoria, prevede un trattamento basic con bagni condivisi. Il pernottamento è previsto in un’unica camera condivisa con materassini a terra e zanzariere. Considerando il contesto estremamente rurale non è presente la rete elettrica o il collegamento internet. 


 3˚giorno di visita

Seconda parte TREKKING
Pernottamento in Luang Namtha – Pasti inclusi : colazione, pranzo

In mattinata prosegue il trekking attraverso la foresta in direzione del fiume Nam Ha. L’area è abitata da moltissime scimmie e cervi e se ci soffermandosi in silenzio ad osservare, con un po’ di fortuna potreste riuscire ad avvistare qualche esemplare. Proseguiamo l’escursione fino all’ora di pranzo che consumeremo nella foresta assieme agli abitanti locali.

Nel pomeriggio attraversio ponte sul fiume Nam Ha ed entriamo nel Parco Nazionale Nam Ha.
Qui il sentiero segue un ruscello attraverso la fitta giungla e capiterà sicuramente di avvistare le impronte della fauna selvatica. Il percorso riemerge nel mezzo delle verdi risaie prima di incrociare nuovamente le riva del fiume che attraverseremo a bordo di una piccola imbarcazione in legno. Sul versante opposto c’è il villaggio Ban Hat Yawng.

Giunti a questo punto dell’escursione si potrà decidere se rientrare a Luang Namtha via fiume a bordo delle tradizionali long tail boat (1.5h circa) con l’opportunità di avvistare diverse specie di uccelli, o in minivan (1h circa) percorrendo una strada probabilmente molto dissestata ma che vi offrirà degli ottimi scorci panoramici.  


 4˚giorno di visita

MUANG SING – VILLAGGI LOCALI
Pernottamento in Muang Sing – Pasti inclusi : colazione

In mattinata inizia il trasferimento a Muang Sing, nell’omonimo distretto, al confine con Myanmar e Cina. La rurale cittadina è collacata in un panorama scenico di montagne, da 500 a 2000 mt, bellissime foreste e coltivazioni agricole, abitata dalle minoranze etniche Tai Lue e Tai Neua, nella valle, ma soprattutto Akha, sulle alture.

Visitiamo alcuni villaggi dell’etnia Akha ed il villaggio Xieng Kok per conoscere la vita rurale e le tradizioni degli abitanti. Al termine sistemazione in hotel locale.


 5˚giorno di visita

TRASFERIMENTO A OUDOMXAY
Pernottamento in Oudomxay – Pasti inclusi : colazione

In mattinata visitiamo il mercato tribale di Muang Sing, il cuore pulsante della cittadina dove si incontrano gli abitanti provenienti da tutta la regione. Come in tutti i mercati in Asia, il momento migliore per cogliere la vivacità del mercato è al mattino presto, tra le 7 e le 8.00.
Commercianti dei vari gruppi etnici si recano per vendere ogni tipo di merce, verdure, carne, frutta, noodles, pasta di soia, cialde, il dolce locale Kainom a bse di cocco e sticky rice. Avremo sicuramente occasione di trovare anche singolari souvenir prodotti dalle hill-tribe e senz’altro ottimi spunti fotografici.
A seguire visitiamo il Museo Etnologico, nel vecchio edificio in legno e mattoni un tempo residenza del “Piccolo Principe”, com’era soprannominato il Phanya Sekong che governò quest’area all’inizio del XX secolo. Apprendiamo la storia e la cultura locale attraverso la collezione di attrezzi tradizionali utilizzati dai gruppi etnici principali e di alcuni pregiati simboli religiosi conservati da secoli dal popolo di Muang Sing.

Trasferimento a Oudomxai. Per via della condizione delle strade di quest’area del Paese la durata del trasferimento dipende dalle condizioni metereologiche del periodo e potrebbero quindi esserci dei ritardi durante il viaggio. Potrebbe anche succedere di dover assistere a qualche frana durante il percorso e quindi dover attendere il ripristino della viabilità. Sono gli imprevisti di un viaggio autentico e avventuroso. Il paesaggio è tuttavia straordinario, in gran parte ricoperto di foreste, coltivazioni “slash and burn” e molti villaggi etnici lungo il percorso. Arrivo a Oudomxay nel tardo pomeriggio. Sistemazione in Hotel.


 Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

TRASFERIMENTO A LUANG PRABANG – PAK OU
Pernottamento in Luang Prabang – Pasti inclusi : colazione

La giornata è dedicata al trasferimento a Luang Prabang secondo un percorso via terra panoramico seguito da una crociera sul Mekong. Iniziamo il viaggio percorrendo un itinerario immerso in un’incredibile scenario di montagne carsiche e risaie. Durante il percorso sostiamo per la visita di alcuni villaggi tribali delle minoranze Kamu, Thai Dam e H’Mong. Proseguiamo fino a Ban Pakou dove è prevista la sosta per il pranzo.

Nel pomeriggio ci imbarchiamo per la crociera sul fiume Mekong. Sosta alle Grotte dei Mille Buddha, “Pak Ou caves”, tra le visite più importanti durante il soggiorno in Laos, situate alla confluenza tra i fiumi Mekong e Ou. Il santuario consiste in 2 grandi cavità nella roccia calcarea : Tham Ting, la grotta più in basso (30 gradini per accedervi), e Tham Theung, la grotta più in alto (70 gradini per accedervi). Per più migliaia di anni è stato un luogo di culto e pellegrinaggio per i fedeli che si recavano a pregare portando in dono un’immagine di Buddha. In seguito a questa tradizione oggi entrambe le cavità ospitano migliaia di statue di Buddha di diverse dimensioni, da pochi centimentri a circa 2 metri, stili e in diverse posizioni spirituali (mudra), dalla medizione al nirvana. 

Al termine proseguiamo per Luang Prabang. antica capitale del Regno Lan Xang Luang Prabang, situata sulla penisola alla confluenza del fiume Mekong con il fiume Nam Khan, dal 1995 patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Le origini di Luang Prabang risalgono all’antica città Muang Sua edificata nel 698 d.C.. Nel corso di molti secoli ha cambiato nome numerose volte in seguito ad eventi storici, conquiste e occupazioni, fino ad assumere il nome di Luang Phra Bang, “Città del Buddha d’Oro”, nel 1359 in seguito alla statua in oro del Buddha donata dal sovrano di Angkor. Trasferimento e sistemazione in Hotel.


 7˚Giorno tour

LUANG PRABANG – CASCATE KUANG SI
Pernottamento in Luang Prabang – Pasti inclusi : colazione

Alle 6.00 del mattino merita una visita (opzionale) al quotidiano rituale buddhista sulla via centrale della città dove i devoti offrono donazioni di cibo ad una lunga fila di monaci che ricambiano con benedizioni e preghiere. Un’antica tradizione religiosa che si manifesta in maniera cosí rimarchevole solo a Luang Prabang. 

Iniziamo ad esplorare l’antica capitale dal Royal Palace Museum, o Museo Nazionale, realizzato nel 1909. Ospita un’importante collezione di preziosi tra cui le statue di Buddha e numerosi doni ricevuti dai dignitari in visita alla corte di Luang Prabang, in particolare la statua d’oro di Buddha Phra Bang da cui prende nome la città. Proseguiamo al Wat Sene Souk Haram, il “Tempio dei 100.000 tesori”, realizzato nel 1718 utilizzando 100.000 pietre estratte dal fiume Mekong. A seguire visitiamo il Wat Xieng Thong, “Monastero della Città d’Oro”, fondato nel 1560, tra i più importanti di Luang Prabang, noto per l’eleganza e la grazia dell’architettura dell’epoca. Sorge sulla punta estrema della penisola, punto di ingresso del re designato alla vigilia della sua incoronazione. Le visite proseguono all’impressionante stupa del tempio Wat Visoun, edificato nel 1513 durante il regno di Chao Wisunalat (è quindi il più antico dei templi ancora in funzione a Luang Prabang), ma fu ricostruito nel 1896-98 in seguito ad un incendio appiccato dai predatori cinesi del Vessillo Nero nel 1887. Continuiamo al Wat Aham, “Monastero del Cuore in Fioreedificato ad inzio XIX secolo, in passato luogo di meditazione ed incontro tra la cultura animista e buddhista. Visitiamo il Wat Mai, il “Il nuovo Monastero”, realizzato nel tardo XVIII secolo è tra i complessi più estesi e pittoreschi di Luang Prabang, riccamente decorato e facilmente distinguibile per i singolari tetti a 5 livelli. 

Proseguiamo con l’escursione alle suggestive cascate Kuang Si con soste lungo il trasferimento in alcuni villaggi di minoranze etniche. Un bacino naturale a monte e un pendio scosceso generano questa meraviglia naturale che si sviluppa in 3 livelli di cui quello superiore ha una caduta di 60 metri. A valle si formano diverse piscine naturali che offrono un’irresistibile opportunità per un bagno rinfrescante nelle acques turchesi. Nei dintorni delle cascate vi è la possibilità di una passeggiata nei sentieriche attraversano la foresta ed i villaggi delle minoranze etniche Hmong e Khmu.  

Concludiamo la giornata salendo sulla collina Mount Phusi per la visita dei sacri stupa dorati e per godere del bellissimo panorama e di un romantico tramonto sul Mekong. In serata merita una passeggiata nel Night Market dove sono reperibili i prodotti artigianali delle minoranze etniche di zona.


8˚ Giorno del tour

TRASFERIMENTO A VANG VIENG
Pernottamento a Vang Vieng – Pasti inclusi : colazione

In mattina visitiamo il “TAEC”, The Art and Ethnology Center (www.taeclaos.org), il centro etnologico, dedicato a piu’ di 20 gruppi etnici, impegnato nella conservazione delle arti e dello stile di vita delle minoranze del Laos. Attivo dal 2007, offre ai visitatori mostre professionali sulle culture etniche e un’ampia collezione di manufatti.

Lasciamo Luang Prabang in direzione Vang Vieng : più che una città è un grande villaggio dove la vera attrattiva del luogo è sicuramente l’incantevole paesaggio carsico, disseminato di gallerie e grotte inesplorate “paradiso degli speleologi”. Alcune grotte hanno nomi che ricorrono nella mitologia locale e si dice che tutte siano abitate dagli spiriti. Il trasferimento, lungo e impegnativo, segue un percorso di valli e montagne con molte curve. Tuttavia il paesaggio è molto interessante e ci consente di immergerci nello stile di vita quotidiano delle hill-tribe.

Arrivo a Vang Vieng nel pomeriggio. Visita alla grotta Tham Chang (o Tham Jang), la più famosa e ricca di suggestive storie. Un tempo fu utilizzata come inespugnabile rifugio durante le devastanti incursioni dei predatori Cinesi dal Nord. Un impianto elettrico ora illumina il cammino fino alla grotta superiore da dove si può ammirare il superbo paesaggio circostante e sul fiume Nam Song attraverso una fenditura nella parete calcarea. 


 9˚ Giorno del tour

 VIENTIANE – VISITE NELLA CAPITALE
Pernottamento a Vientiane – Pasti inclusi : colazione

Trasferimento a Vientiane, la tranquilla capitale del Laos adagiata sulle rive del fiume Mekong. Il percorso richiede 3 ore e attraversa il classico paesaggio laotiano dominato da imponenti formazione carsiche e risaie lussureggianti.

All’arrivo visitiamo le attrazioni più importanti della capitale. Visita al Wat Si Saket, noto per le migliaia di immagini del Buddha che si dice lo abbiano preservato dalle distruzioni degli eserciti siamesi nel 1828. A seguire visitiamo il tempio Wat Ho Prakeo, che un tempo ospitava il Buddha di Smeraldo, e il That Luang Stupa, il grandioso stupa, considerato il più importante monumento della nazione che, secondo la credenza locale, conserva una reliquia del Buddha trasportata in loco nel III secolo avanti Cristo. Continuiamo al Patuxai, o Arco di Trionfo laotiano, il monumento commemorativo dei caduti di tutte le guerre.  


 

10˚ Giorno del tour 
PALTEAU BOLAVEN – TADFANE – TAD LO
Pernottamento a Tad Lo – Pasti inclusi : colazione

Con un breve volo domestico in primissima mattinata raggungiamo Pakse, antica capitale del Regno di Champasak, oggi capoluogo dell’omonima provincia e seconda città del Laos per dimensioni e abitanti. 

Proseguiamo al Plateu Bolaven, l’altipiano situato tra la catena montuosa Annamita ed il Mekong, attraversato da molteplici fiumi e incorniciato da un suggestivo panorama naturale di foreste, coltivazioni di caffè, tè, cardamomo, banane, e con decine di meravigliose cascate. Il nome Bolaven deriva dall’etnia Laven che ha storicamente dominato quest’area. Ad un’altidudine tra i 1000 e 1350 mt slm ci accoglie con fresche temperature decisamente più piacevoli. Visitiamo la cascata Tadfane, tra le più impressionanti con un salto di circa 120 mt.  

Nel pomeriggio procediamo trekking fino al Dan Sin Say Plateau, attraversamento del ponte sospeso e proseguimento attraverso piantagioni di caffè e villaggi locali delle tribù Laven, Alak, Katu e Suay.


 11˚ Giorno di tour

TEMPIO WAT PHU – 4000 ISOLE – DON KHONG
Pernottamento a Don Khong – Pasti inclusi : colazione

In mattinata visitiamo le rovine del grande tempio angkoriano Wat Phu, il complesso risalente al periodo del pre-angkoriano e angkoriano, alla base del Monte Phu Kao. Il tempio fu edificato nel V secolo ed inizialmente fu associato alla città hinduista Shrestapura, capitale di un Regno che alcune incisioni identificano come Regno Chenla (pre angkoriano). Gran parte delle rovine oggi visibili risalgono invece al periodo XI-XIII secolo. La struttura presenta una singolare struttura che conduce ad un santuario al livello superiore dedicato al culto di Shiva. Il Wat Phu è entrato a far parte del patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO dal 2001.

Nel pomeriggio proseguiamo a Si Phan Don, l’area meglio conosciuta come 4000 islands. In questo punto il letto del fiume durante la stagione delle piogge raggiunge la sua massima larghezza di 12 Km. Il luogo prende il nome “4000 isole” dallo speciale fenomeno che si verifica al diminuire delle acque durante la stagione “secca” (novembre – maggio) che permette a moltissime piccole isole di riemergere. 

Raggiungiamo l’isola Don Khong dove avrete tempo libero a vostra disposizione per una piacevole passeggiata nei dintorni. 


 12˚ Giorno di tour

CASCATE LI PHI E PHAPHENG
Pernottamento a Pakse – Pasti inclusi : colazione

 Dedichiamo questa giornata conclusiva all’insegna di visite naturalistiche in Si Phan Don. Trasferimento a Khone Island. In zona sono visibili una serie di riferimenti e reperti che ci conducono al periodo della colonia francese in Indocina, inclusa l’antica linea ferroviaria e la locomotiva realizzata a fini commerciali per aggirare le rapide del Mekong in quest’area.

Proseguiamo con l’escursione in barca alle cascate Li PhiSamphamith waterfalls – tra le piu’ belle in Laos, che segnano il confine naturale tra Cambogia e Laos. In questo tratto il fiume e’ abitato da alcuni esemplari di una rarissima specie di delfini di acqua dolce, gli Irrawady Mekong Dolphin che, con un pò di fortuna e molta pazienza, potremmo avere occasione di avvistare.  

Nel pomeriggio ritorniamo in barca al villaggio Ban Nakasung e proseguiamo in auto a Khone Phapheng per ammirare le straordinarie cascate, le piu’ larghe nel Sud Est Asia. 


 13˚ Giorno di tour

 TRASFERIMENTO AEROPORTO PAKSE

(o confine CAMBOGIA)
No pernottamento – Pasti inclusi : colazione

Dopo colazione trasferimento all’aeroporto di Pakse per il vostro volo in uscita o trasferimento al confine Don Kralor, Cambogia/Laos, per il proseguimento del tour in Cambogia.

PREZZI TOUR

Gli itinerari presenti sul sito sono soltanto degli esempi che si possono considerare come tali o personalizzare e combinare tra loro. Essendo molteplici i dettagli che possono variare a seconda delle necessità (lingua guida, tipologia e categoria sistemazioni, servizi aggiuntivi) le quotazioni vengono calcolate al momento della richiesta.

 

PRENOTAZIONE, CONFERMA E PAGAMENTO

Per prenotare il tour è sufficiente contattarci via email indicando le vostre necessità di viaggio e le informazioni minime necessarie in merito a numero partecipanti, data e orario di arrivo e partenza, lingua preferita per la guida accompagnante, preferenza categoria hotel e tipologia sistemazioni, e qualsiasi altra informazione che ritenete importante al fine di consentirci di sviluppare un programma su misura per voi.

Dopo la vostra accettazione dell’offerta per confermare il tour è sufficiente procedere al versamento dell’acconto che ci consente di bloccare tutti i servizi inclusi. Il pagamento del saldo sarà da effetturasi entro i termini concordati durante lo sviluppo della pratica (in contanti all’arrivo, tramite bonifico bancario, con carta di credito, Paypal, Wester Union).

Per ulteriori dettagli visitare la pagina Termini e Condizioni.

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di uscita e almeno alcune di pagine vuote per consentire l’applicazione dei timbri doganali, 2 fototessera recenti, ed il Visto Turistico che viene rilasciato all’arrivo ai principali confini terrestri e in aeroporto al costo di 37 USD. Per maggiori informazioni visita la Informazioni utili in Laos.

 

CLIMA E METEO

Considerata l’estensione latitudinale del Laos il clima, se pur generalmente mite, può essere leggermente differente tra le aree a Nord più fresche (Luang Prabang – Luang Namtha – Phongsali) e le aree a Sud molto più calde (Champasak).

Come gran parte dei Paesi del Sud Est Asia, il meteo in Laos è caratterizzato essenzialmente da due stagioni climatiche principali, stagione secca, da Ottobre a fine Aprile stagione umida, da Maggio a Settembre. Negli ultimi anni siamo stati testimoni di consistenti variazioni climatiche rispetto ai trend stagionali ed è infatti sempre meno scontato riuscire ad anticipare l’entità delle piogge durante la stagione umida. Ad ogni modo, salvo particolari circostanze è comunque realistico programmare il viaggio in qualsiasi mese dell’anno.

 

SANITÀ E ASSICURAZIONI

Il livello delle strutture sanitarie sicuramente non è paragonabile ai livelli occidentali. Nelle farmacie locali sono tuttavia reperibili tutti i farmaci per le comuni malattie “da viaggiatore”. Chi fa uso di particolari medicine per patologie già in essere raccomandiamo di procurarsi prima della partenza una scorta sufficiente alla durata del tour. In linea di massima le normali abitudini igieniche e alimentari sono più che sufficienti ad evitare problematiche di salute in viaggio. Ad ogni modo consigliamo sempre di attivare una polizza assicurativa di viaggio con una buona copertura.

 

VACCINAZIONI

Ufficialmente non sono obbligatorie vaccinazioni. Il nostro suggerimento, che resta puramente tale in quanto non abbiamo titoli in medicina e per tanto non potremo ritenerci responsabili per le vostre decisioni in merito, è che per gli itinerari considerati le vaccinazioni non sono neppure necessarie. Spray repellenti antizanzare e le normali attenzioni igieniche e alimentari sono più che sufficienti.

Malaria e altre malattie causate dalla puntura di insetto non sono endemiche. Per quanto riguarda infezioni intestinali suggeriamo di evitare cibi crudi e bere solo acqua e bibite vendute in bottiglie/lattine sigillate. Se i pasti sono inclusi nel tour da parte nostra garantiamo di fare riferimento solo a ristoranti con una alta reputazione e collaudati da tempo.

 

VALUTA E CARTE DI CREDITO

In Laos la valuta principale e l’unica accettata è il Lao Kip (LAK). 1 Euro equivale a circa 10.000 Kip (cambio Maggio 2018). Suggeriamo di cambiare la vostra valuta (anche Euro) all’arrivo in aeroporto. Gli Euro non sono accettati da nessun esercente. Nelle località principali è possibile prelevare dagli sportelli Bancomat (ATM) con tutte le comuni carte di credito (VISA / MASTERCARD / MAESTRO / CIRRUS) o negli uffici cambi. Nei ristoranti e negli hotel accertarsi che accettano pagamento con carta di credito prima di effettuare prenotazione e consumazioni.

 

MANCE

Le mance non sono in alcun modo da considerare obbligatorie o dovute al fine di sostenere economicamente il personale in loco. Il nostro nostro staff è compensato in modo assolutamente etico e corretto. Tuttavia è sicuramente un gesto gradito che sottolinea la vostra soddisfazione per le qualità professionali dimostrate.

 

ELTTRICITÀ

Il voltaggio è 220V come in Italia. Nessun problema per le spine a 2 spinotti (carica batteria cellulare e macchina fotografica) mentre per le spine a 3 spinotti (laptop) è necessario un adattatore.

Best private tailor made tours in Southeast Asia and Central Asia - In Asia Travel

 

INTERNET, WiFi, GSM e 3G/4G

La rete internet e il WiFi sono diffusi in tutto la Nazione. Tuttavia la ricezione del segnale potrebbe essere maggiore nelle località principali. In genere tutti gli hotel offrono il WiFi gratutito nelle stanze anche se la potenza del segnale potrebbe dipendere dalla distanza della camera rispetto alla posizione del router.
Le SIM card costano l’equivalente di 2-3 Euro e sono perfettamente funzionanti per la rete 3G e 4G (a consumo). Si possono acquistare all’arrivo in aeroporto o in qualsiasi località.

(*) Per ulteriori informazioni utili al viaggio in Laos visita la pagina al seguente link o contattaci via email a [email protected]

ITINERARIO

TOUR AVVENTURA IN LAOS

Durata : 13G12N
Inizio tour : HOUAY XAI
Fine tour : PAKSE (o confine CAMBOGIA)
Tappe : Houay Xai, Luang Namtha, Ban Nalam, Muang Sing, Oudomxay, Luang Prabang, Vang Vieng, Vientiane, Pakse, Plateau Bolaven, Tad Lo, Champassak, Don Khong, 4000 island

– 12 Pernottamenti con prima colazione
– Guida privata in italiano / inglese
– Trasporti e trasferimenti con mezzo privato
– Ticket visite/escursioni
– Pasti non inclusi

ITINERARI STESSA DURATA

Pin It on Pinterest

Share This