Cambogia mare: dove andare, tra Isole e Spiagge cambogiane

La Cambogia è il paese meno esteso dell’Indocina, incastonato tra Vietnam, Laos e Thailandia. Toccato dagli itinerari turistici soprattutto per tour nella zona dei templi di Angkor Wat, questo paese sta emergendo come meta ambita per le sue spiagge bianchissime, il mare cristallino e le isole tropicali ancora lontane dalla cementificazione e dalla contaminazione dei grandi resort di lusso. Il mare e le spiagge della Cambogia, come quelle di Long Set Beach e Lazy Beach, hanno poco da invidiare a quelle più rinomate della Thailandia o di altre mete asiatiche; isole ancora selvagge, come Koh Rong e Koh Ta Kiev ancora fuori dal turismo di massa.   Una terra, quindi, ancora tutta da scoprire ed una costa che unisce spettacoli naturali unici e suggestivi, riserve e parchi ricchi di specie in via di estinzione e località di mare mozzafiato. Ecco il panorama che si apre agli occhi di chi sceglie la Cambogia per il mare e le isole e le mete fondamentali che un tour deve toccare.

Luoghi e spiagge da visitare lungo la costa della Cambogia

Kampot

Capitale dell’omonima provincia, Kampot è una piccola cittadina di 33.000 persone, famosa per le circostanti coltivazioni di pepe. Procedendo verso l’interno è possibile imbattersi in esempi di architettura francese e cinese e in alcuni edifici coloniali di pregio come la residenza del governatore e l’ufficio postale principale. Nel centro città sono presenti i migliori ristoranti dell’intero distretto provinciale. Costruita sulle sponde del fiume Sanke, presenta, a soli 5 km verso l’interno di una zona costiera che contribuisce a creare il fascino incontaminato del luogo.

Bokor National Park

Il Chuor Phnom Damrei è una regione selvaggia caratteristica per le sue foreste affascinanti e affioramenti rocciosi a picco. Situata a circa 40 km a nord ovest di Kampot, parte del territorio è protetto dal Parco Nazionale di Bokor. La zona è stata colonizzata dai francesi nei primi anni 20 per poi cadere in disgrazia sotto il regime comunista; basti pensare che in alcuni punti è ancora segnalato il pericolo mine. Il parco è un paradiso per alcuni specii di animali in via d’estinzione che si muovono liberi nel loro habitat.

Parco Nazionale di Bokor

Parco Nazionale di Bokor (© In Asia Travel)

 

Sihanoukville

In passato meta balneare esclusiva per i ricchi del Paese, Sihanoukville si è trasformata nella terza destinazione turistica più visitata dell’intero paese soprattutto per la presenza di turisti stranieri, meta imprescindibile per chi sceglie un tour nella Cambogia classica con estensione mare. In città sono presenti alberghi e pensioni per tutte le tasche ed alcuni di essi sono gestiti da occidentali espatriati. I ristoranti offrono una vasta quantità di prodotti tipici, frutti di mare e pesce fresco ogni giorno della settimana. Numerose anche le attività da poter svolgere, tra cui, snorkelling, pesca, immersioni. Sihanoukville, infine, è famosa per la vivacità della sua vita notturna.

Koh Kong

Koh Kong, piccolo centro prossimo al confine con la Thailandia, si sta affermando come un importante centro di ecoturismo: il vicino Koh Kong Conservation Corridor comprende i Monti Cardamomi, Peam Krasaop, Wildlife Sanctuary, Koh Por e le cascate Tatai. Tutti questi luoghi che si affacciano lungo la costa si prestano a innumerevoli attività all’aperto, escursioni e trekking con opportunità di osservare specie di animali rarissime.

Kep

Kep è stata fondata nel 1908 come un rifugio sul mare per ricchi colonialisti francesi, che qui hanno costruito nel tempo splendide ville. Attualmente, purtroppo, gli edifici sono meri gusci anneriti, un cupo richiamo del regime brutale dei Khmer Rossi, che distrussero la città nel 1960. Oggi Kep si è ripresa, è una località di mare fiorente con alcune delle più belle spiagge della Cambogia, tramonti mozzafiato e abbondanza di prodotti tipici.

Cambogia Mare: consigli sulle spiagge più belle, tra costa e isole

Southwestern Beach, Koh Rong

Situata sul lato sud-ovest di Koh Rong, la spiaggia si estende per quasi cinque chilometri: 5.000 metri di sabbia bianca incontaminata orlata di palme e acque turchesi abbaglianti. Al confine meridionale della spiaggia sono presenti numerose rocce dove gli amanti delle immersioni possono trovare rabbitfish colorati, pesci sergente e pesci pappagallo.

South Western Beach Koh Rong (© In Asia Travel)

South Western Beach Koh Rong

 

Long Set Beach, Koh Rong

La baia più meridionale di Koh Rong ospita spiagge di sabbia bianca incontaminate e placide acque cristalline. Long Set Beach si trova a pochi passi dalle strutture ricettive a sud-est di Koh Rong ed è un luogo ideale per prendere il sole, imbattersi in conchiglie, paguri e granchi. Nelle notti in cui la luna è calante è possibile vedere lo spettacolo di alcune specie di plancton bio-luminescenti che creano una fosforescenza eterea in acqua.

Lazy Beach, Koh Rong Saloem

Tra tutte le spiagge di Koh Rong Saloem, un’isola a due ore al largo della costa di Sihanoukville, Lazy Beach è una delle più suggestive. Le acque intorno alla spiaggia sono tra le più gettonate dagli amanti dello snorkeling così come dagli appassionati di pesca dalla terraferma. Al calare del sole è possibile godere dei tramonti rosa intenso più suggestivi di tutta la Cambogia.

Koh Thmei beach, Ream National Park

Il Parco Nazionale Ream è sede di alcune delle spiagge più belle della Cambogia, compresa quella di Koh Thmei, una piccola isola affiancata da foreste di mangrovie. La zona è quasi completamente disabitata, tranne che per una serie di bungalow e decine di specie diverse di uccelli.

Parco Nazionale del Ream (© In Asia Travel)

Parco Nazionale del Ream (© In Asia Travel)

Sokha Beach, Sihanoukville

Sokha Beach è la più importante delle spiagge di Sihanoukville, con ampie distese di sabbia bianca ed acque calme e poco profonde ideali per chi ama nuotare. Una piccola parte del litorale è ancora aperto alpubblico, ma il resto è disponibile solo per gli ospiti degli hotel o per coloro che pagano per un pass giornaliero.

Le isole della Cambogia con il mare più bello

Fuori dagli itinerari turistici fino a pochi anni fa, negli ultimi anni, le isole al largo della costa della Cambogia, con il loro mare bellissimo, sono diventate una meta turistica a sé stante con nuove strutture e punti ricettivi di pregio sempre crescente.

Koh Rong Samloem

Il lato occidentale dell’isola vanta tre bellissime spiagge di sabbia gialla, due di esse raggiungibili anche a piedi attraverso percorsi nella giungla dal lato orientale: la meta ideale per gustarsi i tramonti rosa intenso tipici del mare della Cambogia.

Koh Rong Samloem (© In Asia Travel)

Koh Rong Samloem

Koh Rong

La stella delle isole al largo di Sihanoukville. Con spiagge di sabbia bianca e un bel mare turchese, Koh Rong è un paradiso tropicale da sogno e una delle isole più belle del Golfo di Thailandia. Tra le attività consigliate, oltre alle classiche immersioni, ci sono gite in mountain bike, percorsi di trekking, uscite in kayak.

Koh Ta Kiev

Ignorata fino a pochi anni fa dai turisti, nonostante la vicinanza alla terraferma, l’isola offre 3 spiagge circondate da fitta vegetazione e una barriera corallina tutta da scoprire. Long Beach ospita la maggior parte degli alloggi, con Coral Beach a sud, nascosta in su una baia appartata. Per gli appassionati di escursioni e per chi vuole scoprire altro oltre al mare della Cambogia, Koh Ta Kiev è la meta ideale: numerosi percorsi di trekking si snodano in mezzo alla giungla e ben 150 specie di uccelli vivono in queste zone. I percorsi sono identificati da marcatori diversi, ognuno con una destinazione specifica.

Koh Thmei

La più incontaminata tra tutte le isole, Koh Thmei fa parte del Parco Nazionale del Ream e non ha al suo interno nessun villaggio: solo alcune famiglie vivono stabilmente qui. L’unica sistemazione, attualmente, è quella rappresentata dagli otto bungalow di legno che compongono il Koh Thmei Resort.

Rabbit Island

Ad appena venti minuti di barca da Kep, è possibile trovare l’idilliaco paesaggio di Rabbit Island – Koh Tonsay – così chiamata perché la sua forma è simile a quella di un coniglio. Spesso descritta come paradiso tropicale da chi sceglie il mare della Cambogia, è un luogo ricco di spiagge incontaminate e scarse tracce di civiltà. Il posto ideale per rilassarsi e “staccare” dalla routine quotidiana.

Koh Totang

Un vero e proprio piccolo paradiso, Koh Totang è una delle 12 isole tropicali che compongono l’arcipelago Koh S’Dach nel Golfo di Thailandia. A metà strada tra il confine con la Thailandia e Sihanoukville, Koh Totang è al di fuori dei tradizionali itinerari della Cambogia e delle sue isole. Il luogo dei sogni per gli amanti della natura incontaminata e della tranquillità.

Koh Totang (© In Asia Travel)

Koh Totang (© In Asia Travel)

Pin It on Pinterest

Share This